fbpx
Giovedì, 30 Giugno 2022

PRIMO PIANO NEWS

Un solo medico di notte per Neonatologia e Pediatra del San Giovanni di Dio. E la Tin?

Posted On Lunedì, 31 Agosto 2015 15:13 Scritto da

È trascorso giusto un mese dalla visita del commissario regionale alla sanità Massimo Scura al San Giovanni di Dio di Crotone e, più specificatamente, nel reparto di Neonatologia, dove purtroppo la Tin (Terapia intensiva neonatale) non è più attiva da diverso tempo. Con tutti gli importanti disagi e le quotidiane problematiche, con le quali il personale medico ed i pazienti si devono purtroppo scontrare e confrontare. È proprio su richiesta dell'onorevole Sebi Romeo, capogruppo Pd, il consiglio regionale affronterà la questione Tin lunedì 31 agosto. Ma basterà per far sì che il fondamentale reparto venga ripristinato nel più breve tempo possibile? Vorremmo infatti capire e sapere quale seguito avranno le promesse, per ora solo verbali, esternate pubblicamente da Scura in occasione della sua visita a Crotone. E passateci la battuta: non si fanno le nozze coi fichi secchi... Il commissario Scura, ad oggi, ha solo autorizzato l'assunzione di un solo medico entro gennaio. Quando invece ne necessiterebbero almeno quattro. Vorremmo inoltre capire se nel mese di settembre partiranno le richieste dei concorsi e le graduatorie, se le stesse scorreranno, e se soprattutto si provvederà poi all'assunzione di altri medici. L' emergenza continua che attanaglia la Tin dell'ospedale crotonese deve assolutamente finire, così come, di conseguenza, "il gravoso flusso migratorio" delle mamme in gravidanza cosiddetta "pretermine", (al di sotto delle 32 settimane) vero i nosocomi di Catanzaro, Cosenza e Reggio Calabria. Questi ultimi, a loro volta, alle prese con evidenti problemi di sovraffollamento delle rispettive Tin. Tornando alla precaria ed insostenibile situazione che si vive all'interno del San Giovanni di Dio, un triste dato va necessariamente sottolineato e posto all'attenzione generale: un solo medico per due reparti, neonatologia e pediatria, e per giunta di notte. Più emergenza di così. Soltanto l'abilità e bravura dei quattro medici di neonatologia e pediatria, hanno spesso evitato il peggio. Sarebbe corretto e più che mai opportuno, per medici e pazienti, con la Tin riaperta, che il pediatra si dedicasse solo ai bambini, ed il neonatologo a mamme e nascituri. Settembre, quasi certamente, ci fornirà molte risposte in tal senso, e tutte fondamentali. Anche se l'attuale commissario regionale alla sanità Massimo Scura verrà avvicendato, o resterà al suo posto. Il danno oltre alla beffa proprio no.