fbpx
Lunedì, 04 Luglio 2022

PRIMO PIANO NEWS

Verifiche sulle emissione prodotte da Biomasse Italia a Crotone e Strongoli: vertice in Prefettura

Posted On Mercoledì, 27 Maggio 2015 19:21 Scritto da

«Su richiesta del sindaco di Strongoli e, successivamente, del sindaco di Crotone - informa una nota -, nella mattinata odierna si è tenuto, presso questa Prefettura, un incontro convocato e presieduto dal Prefetto di Crotone, Vincenzo De Vivo, nell'ambito del quale si è discusso di problematiche riguardanti gli impianti di "Biomasse Italia Spa", ubicati a Strongoli e a Crotone. La riunione è stata finalizzata - entra nel merito il comunicato - a favorire il dialogo tra i vari soggetti, che hanno - ognuno per parte propria ed in tempi diversi - espletato analisi tecniche sui siti che ospitano gli stabilimenti sopra menzionati, in particolare, quello di Strongoli. Oltre al Sindaco di Strongoli e all'assessore all'Ambiente del Comune di Crotone, erano rappresentati Regione Calabria, Asl, Arpacal, Cnr, Comune di Crotone, Provincia di Crotone e "Biomasse Italia Spa". Il sindaco di Strongoli - prosegue la nota - ha, nel recente passato, commissionato ad un laboratorio privato di Bologna un monitoraggio sul sito in argomento, da cui sono risultati dati discordanti rispetto ai dati ufficiali di Arpacal e Cnr, ciò determinando allarme nella cittadinanza. Il professor Roveri, responsabile dello studio privato che ha svolto l'attività di monitoraggio, ha riconosciuto che gli organi istituzionali deputati a controlli di tal natura sono, in via normativa, Arpacal e Cnr, ed ha affermato di avere effettuato una mera, unica campionatura, peraltro, in un arco temporale ridotto rispetto a quello previsto dai protocolli che vengono seguiti per analisi di tale tipologia. All'esito della riunione, al fine di tutelare comunque l'intangibile diritto alla salute dei cittadini, il sindaco di Strongoli si è impegnato a convocare a breve il cosiddetto "Tavolo della salute", previsto dalla convenzione che disciplina i rapporti tra il Comune di Strongoli e "Biomasse Italia Spa", in seno al quale saranno discusse, in via continuativa e permanente, tutte le problematiche connesse ad eventuali disagi della cittadinanza, individuando percorsi virtuosi per eliminarli o limitarli alla misura minima. La "Biomasse Italia Spa" - conclude il comunicato - si è impegnata ad osservare i previsti parametri ambientali, nonché ad evitare condotte aziendali che possano comunque determinare criticità per i cittadini».