fbpx
Domenica, 25 Settembre 2022

PRIMO PIANO NEWS

Visita commissione Trasporti: «Inserire il porto di Crotone nelle Reti transeuropee»

Posted On Giovedì, 19 Maggio 2022 18:06 Scritto da Redazione

«L'incontro che si è tenuto questa mattina presso la Capitaneria di Porto e poi proseguito presso il terminal crociere con la commissione Trasporti della Camera dei deputati con la partecipazione delle massime autorità civili e militari cittadine, del presidente dell'Autorità di sistema portuale e dei rappresenti delle categorie produttive cittadine è stato sicuramente positivo». Così il sindaco di Crotone, Vincenzo Voce.

All’incontro che si è tenuto presso la Capitaneria di porto hanno presenziato oltre al Comandante della Capitaneria di Porto di Crotone, i membri della commissione parlamentare, il presidente dell’Autorità di sistema portuale, il prefetto, il questore, i comandanti provinciali dei Carabinieri e della Guardia di Finanza, il responsabile dell'Agenzia delle dogane, il presidente della Cciaa, Ance, Confcommercio e le rappresentanze della marineria.

«Nel manifestare alla presidente Paita – riferisce Voce – il ringraziamento per l'attenzione che la Commissione ha riservato alla città ho evidenziato che il nostro territorio ha enormi potenzialità che tuttavia non riescono ad emergere a causa della cronica carenza infrastrutturale. E' quanto mai necessaria e opportuna una interconnessione tra le infrastrutture, porto, aeroporto e ferrovia e questa non può prescindere da interventi specifici dello Stato. Alla presidente Paita ed alla Commissione ho inoltre manifestato la necessità che qualsiasi ipotesi di sviluppo è vincolata alla necessità di una bonifica delle aree dell'ex area industriale e dello stesso porto. La presidente si è impegnata a sostenere la nostra causa di richiesta al ministro della Transizione ecologica di nominare il commissario straordinario alle Bonifiche, figura istituzionale fondamentale che la città attende da quattro anni. Un altro impegno importante assunto è quello dell'inserimento del porto di Crotone nelle Reti transeuropee (Ten-T). Ho apprezzato, inoltre, gli investimenti e gli interventi che l'Autorità di sistema portuale intende mettere in campo per il porto di Crotone come la riqualificazione dell'area ex Sensi per la quale è prevista a breve la Conferenza dei servizi. Siamo ovviamente disponibili alla massima collaborazione istituzionale nell'interesse della nostra comunità».

Anche il presidente della Provincia di Crotone, Sergio Ferrari, ha partecipato all’incontro e alla visita istituzionale effettuata dalla Commissione Parlamentare ai Trasporti nella zona portuale di Crotone. «L’occasione è stata proficua – scrive Ferrari – per interloquire con i membri della commissione parlamentare e con il Presidente dell’Autorità di sistema portuale Andrea Agostinelli e per evidenziare le peculiarità del territorio, i bisogni ma soprattutto le potenzialità! Ringrazio i membri della commissione parlamentare, l’onorevole Elisabetta Barbuto che della commissione fa parte, perché la loro presenza odierna testimonia l’attenzione e la sensibilità del governo nazionale nei confronti della Provincia di Crotone. Il nostro – ha spiegato nel corso del suo intervento il Presidente Ferrari – è un territorio del quale abbiamo piena consapevolezza delle criticità, ma soprattutto delle potenzialità e tutti abbiamo la volontà, l'entusiasmo ma soprattutto mettiamo in campo con determinazione l'impegno necessario per ritornare ad essere protagonisti. Siamo pronti a recepire e collaborare per porre in essere i processi di sviluppo, ed in questa direzione va il piano di adeguamento tecnico funzionale di quello che sarà il porto di Crotone, presentato ed illustrato dall’Autorità di sistema portuale e che punta, come è giusto che sia, sul turismo crocieristico, senza però tralasciare e trascurare lo sviluppo dell’area commerciale. Fondamentale è l’inserimento del porto di Crotone nella Rete Ten o nella Comprensive, richiesta che questa mattina, anche io ho nuovamente portato all’attenzione della Commissione e che la presidente Raffaella Paita si è impegnata ad esaminare per consentire la modifica della Rete e accogliere la nostra istanza. Il momento storico in Calabria è importante, dimostrazione ne è l’acquisizione da parte della Regione della società che gestisce i tre scali aeroportuali, che implica, finalmente, una visione del “territorio Calabria”, ed è per questo che noi anche oggi ribadiamo il nostro impegno ad essere vigili ed a monitorare e verificare gli impegni assunti per porto, aeroporto, ferrovia e anche Strada Statale 106».

«Un’occasione importante per Crotone, la presenza della Commissione Trasporti della Camera dei deputati. Il gruppo “Un'Altra Crotone" ringrazia l'onorevole Elisabetta Barbuto per aver voluto caparbiamente quest’incontro».Lo dichiarano i consiglieri comunali del gruppo “Un’altra Crotone” Anna Maria Cantafora, Nicola Corigliano, Vincenzo Familiari e Salvo Riga. «Al centro dell’interesse dei commissari parlamentari – scrivono – il porto di Crotone, un porto imponente sulle rive dello Jonio, l’unico porto naturale tra Taranto e Messina, da sempre protagonista della città di Crotone, le cui stasi economiche ed occasioni di sviluppo sono legate da secoli. Il gruppo consiliare "Un'Altra Crotone” chiede che al porto di Crotone sia data la possibilità di una ripresa piena delle attività. Riteniamo opportuno che questa importante infrastruttura sia inserita nella rete Core o tutt'al più nella rete Comprensive delle Reti Trans Europee (TEN-T). Il progetto ambizioso varato dall'Unione Europea che pianifica l'insieme delle infrastrutture dell'intera Europa. Da consiglieri comunali, già nell’ ottobre 2021, ci eravamo fatti promotori di un deliberato per richiedere che fossero promosse tutte le iniziative volte ad elevare le infrastrutture presenti nella fascia ionica da Rocca Imperiale a Melito Porto Salvo, da Rete Comprehensive a Rete Core nell’ambito delle Reti transeuropee (Ten-T). La stessa delibera è stata portata all’attenzione del Viceministro ai Trasporti Teresa Bellanova e del relatore della Commissione Trasporti della Camera l’onorevole Gianluca Rospi dall’ Onorevole Barbuto. Crediamo fermamente, che l’infrastruttura portuale, oggi rappresenti un importante volano di sviluppo per l’intero territorio provinciale. Auspichiamo che si promuova una maggiore sinergia tra i vari attori politici e gestionali e ci riferiamo a tutta la filiera istituzionale locale e l’Autorità di Sistema Portuale dei Mari Tirreno Meridionale e Ionio.  A tale scopo proponiamo la creazione di un coordinamento istituzionale periodico, per poter pianificare una realizzazione fattiva delle opere necessarie. Crotone ed il territorio provinciale non possono più aspettare.  Abbiamo un porto che deve iniziare a dare occupazione e quindi produrre risorse economiche».