fbpx
Giovedì, 02 Febbraio 2023

PRIMO PIANO NEWS

Vito Barresi propone consulta contro l’hate speach, il razzismo e l’antisemitismo

Posted On Venerdì, 20 Gennaio 2023 19:46 Scritto da

Care consigliere e consiglieri della città di Crotone,

nella certezza che la vostra sensibilità etica e politica, in quanto rappresentanti della nostra popolazione e dei suoi sentimenti di umanità, solidarietà e tolleranza, libertà e democrazia, saprà positivamente accogliere quanto scrivo vi inoltro questa lettera da semplice cittadino (e presidente dell’Associazione Culturale per il Premio Crotone) per sollecitarVi pubblicamente a voler convocare una seduta straordinaria del Consiglio comunale di Crotone per il 27 gennaio 2023, data in cui cade, come ogni anno, l’anniversario della Giornata della memoria.
Tutti noi comprendiamo l’importanza di tale momento,che viene ricordato ovunque nel nostro Paese e in Europa, a ricordo e memoria della liberazione del campo di Auschwitz da parte delle truppe dell’Armata Rossa.
Sento per questo di invitare tutti i nostri rappresentanti senza alcuna esclusione a far si che il civico consesso possa accogliere e sostenere anche a Crotone l’iniziativa della senatrice a vita Liliana Segre che, come è noto, al Senato ha dato il via all’istituzione e ai lavori di una commissione straordinaria per il contrasto dei fenomeni di intolleranza, razzismo, o istigazione all'odio o alla violenza. Fatto questo di alta rilevanza costituzionale che a suo stesso dire è il "modo migliore per onorare il Giorno
della Memoria".
La stessa senatrice Segre ha ricordato che già nella scorsa legislatura è stato svolto un buon lavoro sulle questioni riguardanti il rischio di favorire "hate speach" e campagne mirate alla discriminazione e alla diffusione tossica di fake news, oggi persino favorite dalle diffusione e utilizzazione di strumenti comunicativi innovativi come i cosiddetti "social".
Auspico pertanto che il nostro Consiglio comunale sappia degnamente onorare il Giorno della memoria con l’approvazione unanime di una apposita mozione al fine di contrastare nella società cittadina la sempre incombente e talvolta crescente spirale dei fenomeni di odio, intolleranza, razzismo, antisemitismo e neofascismo, con atti, gesti e comportamenti offensivi e di disprezzo di persone o di gruppi assumono la forma di un incitamento all’odio, che costituiscono un pericolo per la democrazia e la convivenza civile e che pervadono la scena pubblica accompagnandosi sia con atti e manifestazioni di esplicito odio e persecuzione contro singoli e intere comunità, sia con una capillare diffusione attraverso vari mezzi di comunicazione e in particolare sul web,come anche con la diffusione tra i giovani di certi linguaggi e comportamenti riassumibili nella formula del “cyberbullismo”, ma anche ad altre forme violente di isolamento ed emarginazione di bambini o ragazzi da parte di coetanei.
Tutto ciò premesso, con l’augurio e la convinzione che il dibattito e le determinazioni che ne scaturiranno possano portare alla istituzione di una Consulta comunale contro l’hate speach il razzismo e l’antisemitismo, anche a
triste conto di quanto avvenuto nella trascorsa estate 2022, quando con un’aggressione brutale è stato ridotto in fin di vita il giovane Davide Ferrerio che ancora versa in coma profondo per le gravi lesioni ingiustamente subite.
Vito Barresi