Sabato, 05 Dicembre 2020

SPORT NEWS

Redazione

Redazione

polizia sportelloCUTRO – La Questura di Crotone rende noto che, nella serata del 28 settembre scorso, personale Divisione Pasi - Squadra amministrativa, unitamente a personale dell’Ufficio di Gabinetto, ha effettuato controlli amministrativi presso alcune attività commerciali della cittadina. «Presso un’attività di somministrazione di alimenti e bevande – informa la nota – è stata contestata la violazione dell’articolo 110 comma 9 lettera f quater del Tulps, con pagamento in misura ridotta di 10.000,00 euro per la presenza di una postazione internet completa e con aperte le applicazioni di calcioscommesse mentre, in un cassetto adibito a cassa, sono state rinvenute 4 ricevute di scommessa e una ricevuta di ricarica, tutte intestate all’ente “Golgol” e riportanti codice fiscale diverso da quello del proprietario. A seguito di quanto riscontrato il tutto è stato posto in sequestro amministrativo. Inoltre, è stata contestata e sanzionata la violazione di occupazione del suolo pubblico con pagamento in misura ridotta 173,00 euro. Infine, è stata riscontrata la presenza di 3 “Slot Machines” in funzione, pertanto verrà eseguita segnalazione all’Aams competente per le verifiche di competenza. Presso un’altra attività di somministrazione di alimenti e bevande è stata contestata e sanzionata la mancanza del listino prezzi e menù, con pagamento in misura ridotta di 308,00 euro e la mancata esposizione del cartello riportante gli orari di esercizio dell’attività, con pagamento in misura ridotta di 308,00 euro. Il titolare dell’attività è stato invitato presso gli Uffici della Questura per esibire la documentazione e le autorizzazioni amministrative che non era in grado di mostrare al momento del controllo. Inoltre, è stata riscontrata la presenza di un lavoratore non assunto (in nero) per il quale sarà inviata la segnalazione al competente Ispettorato territoriale del lavoro. Infine il personale operante ha fatto giungere in loco personale reperibile del locale Sian che ha poi dato a sua volta prescrizioni di carattere igienico-sanitarie, provvedendo a chiudere un’area dell’attività adibita a deposito a seguito dell’accertata mancanza dei requisiti minimi igienico-sanitari oltre ad invitare il titolare a produrre ulteriore documentazione, mentre personale del servizio Asl-Veterinario, giunto sul luogo del controllo amministrativo, ha proceduto alla contestazione della violazione scaturita dall’accertata presenza di 25 chilogrammi di prodotti ittici e carne privi di tracciabilità e debitamente sequestrati».

 

 

 

ISOLA DI CAPO RIZZUTO – Rinvenuto cadavere, in evidente stato di decomposizione. È accaduto nel primo pomeriggio di oggi, quando i carabinieri della locale Tenenza, su segnalazione di alcuni contadini, hanno rinvenuto riverso in un piccolo ruscello (località Santo Stefano) il cadavere in evidente stato di decomposizione di un uomo dell’apparente età di circa 30-40 anni. Intorno alle 15.45 sono quindi intervenuti i corpi speciali del comando provinciale dei Vigili del fuoco di Crotone per il recupero della salma che è stata consegnata agli enti competenti per l'identificazione e le indagini del caso.

 

 

 

 

 

 

akrea raccolta differenziata cassonetti«Iniziano in settimana - rende noto Akrea - le “grandi manovre” per riorganizzare le postazioni di raccolta dei rifiuti differenziati nel centro cittadino, in vista dell’imminente sperimentazione che interessa un vasto numero di utenti: seimila famiglie residenti nell’area delimitata dalle vie IV Novembre – Bologna – Crea – Regina Margherita – Gramsci – Roma (vedi mappa interattiva) . I tecnici di Akrea sono all’opera per riposizionare i cassonetti e razionalizzarne la quantità, così da avere una distribuzione omogenea sul territorio. Nell’area interessata alla prima fase del potenziamento della differenziata su strada, gli abituali contenitori bianchi (carta), blu (multimateriale), campane verdi (vetro) verranno integrati con nuovi cassoni per l’organico, mentre i cassonetti verdi saranno dimezzati e utilizzati solo per i residui indifferenziati. Una volta a regime, il servizio di raccolta differenziata su strada sarà via via esteso agli altri quartieri della città. Insomma, l’obiettivo è quello di raggiungere anche a Crotone, tenuto conto delle risorse a disposizione, percentuali di differenziata più congrue e allineate a quelle di altri comuni calabresi».

 

 

 

Sospese tre insegnanti di una scuola elementare per maltrattamenti nei confronti di alunni. Questa mattina la Stazione Carabinieri di Crotone ha eseguito un’ordinanza di applicazione della misura interdittiva della sospensione dall'esercizio di un pubblico ufficio o servizio emessa dal Tribunale di Crotone, su richiesta della locale Procura della Repubblica, nei confronti di 3 insegnati di una scuola elementare, sita a Crotone frazione di Papanice, responsabili del reato di maltrattamenti aggravati verso fanciulli. L’indagine, iniziata nei primi giorni del mese di aprile scorso e conclusa poco prima della fine dell’anno scolastico scorso, è stata interamente condotta dalla Stazione Carabinieri di Crotone Principale ed è nata a seguito delle dichiarazioni di alcuni genitori di bambini frequentatori dell’Istituto Comprensivo di Papanice, in merito a presunti maltrattamenti subiti dai loro figli. Le attività investigative sono state condotte attraverso attività tecniche di intercettazione audio e video in aula ed hanno consentito di accertare plurime azioni di maltrattamenti in particolare strattoni, sculaccioni e insulti, rivolti ad alunni, non più anni 7 di età, posti in essere da tre insegnanti del luogo.

 

 

 

oliverio catanzaroCATANZARO - E' iniziata a Catanzaro l'Assemblea dei Circoli e degli amministratori del Pd per chiedere al segretario Nicola Zingaretti che si svolgano le primarie in Calabria per scegliere il candidato a presidente per le prossime elezioni regionali. Teatro Comunale gremito in ogni ordine di posti, tanto che molti di coloro che avrebbero voluto entrare sono rimasti fuori. Applausi e grida d'incitamento per il presidente della Regione, Mario Oliverio, al suo ingresso in sala. Molte le bandiere del Pd. Sono stati centinaia i militanti, tra cui molti giovani, che hanno risposto alla chiamata degli organizzatori. Oltre 150 i circoli presenti e piu' di cento sindaci. Tra i partecipanti anche la deputata Enza Bruno Bossio. «Al commissario del Pd della Calabria, Graziano - ha detto il vicepresidente della provincia di Crotone, Giuseppe dell'Aquila – chiediamo come mai non è qui. Perché qui c'è il Pd. Non siamo qui per fare un favore a qualcuno. Mario Oliverio non ha bisogno di nulla ma è diventato un simbolo a difesa del nostro territorio e non vogliamo che le decisioni che ci riguardano vengano assunte fuori».
Tutto quanto va a frastagliarsi contro quanto chiesto in una missiva inviata nel corso della settimana ai segretari provinciali e di circolo della Calabria dal presidente nazionale Nicola Oddati e dal commissario regionale Stefano Graziano. «L'opinione pubblica – avevano scritto tra l’altro nella lettera – chiede al Partito democratico apertura e unità, apertura a quei pezzi di società che in questi anni hanno iniziato a guardare in altre direzioni perché delusi da arroccamenti e autoreferenzialità. E perciò nel corso di una riunione svolta a Lamezia con i quadri dirigenti calabresi si sono fatte riecheggiare con forza le parole: lealtà e generosità anteponendola alle ambizioni personali».
Da qui la puntualizzazione sul fatto che, per volere degli organismi nazionali dem, «non c'è dunque spazio per elezioni primarie, che finirebbero con il dividere ulteriormente un partito già lacerato e che il nazionale ha scelto di commissariare. E' ora che chi crede nel Partito democratico dia una mano a far decollare una stagione di profondo rinnovamento politico, che apra alla Calabria le porte del futuro. Ciò si può e si deve fare, ora. Il quadro politico nazionale è favorevole e c'è grande fermento intorno all'ipotesi di un patto civico intorno ad un candidato in grado di costruire una coalizione ampia e plurale. Pertanto, chiediamo ai segretari provinciali di tenere conto delle ragioni sovraesposte dalla Segreteria nazionale del Pd e dal Comrnissario regionale e di inviare il testo a tutti i segretari di circolo».
«Inoltre, vista questa fase politica straordinaria – raccomandava la missiva –, chiediamo di evitare l'organizzazione di iniziative e/o manifestazioni che si pongano in contraddizione con quanto messo in atto sul piano nazionale e regionale, a partire dall'assemblea auto convocata del 27 settembre p.v. Chiudiamo questa missiva con le parole pronunciate dal segretario nazionale Nicola Zingaretti alla direzione nazionale del 23 settembre "Faremo scelte straordinarie perché ai cambiamento dei Governo corrispondo una rinascita della sode. e una nuova formo di democrazia. C’è. un nuovo Pd do costruire».

 

 

 

 

 

consiglio comunale dicembre 2018Convocato il consiglio comunale in sessione straordinaria in prima convocazione per questo lunedì (30 settembre) alle ore 17 e, ove occorra, in seconda convocazione per il giorno seguente (martedì 1 ottobre) alla stessa ora. Undici i punti all’ordine del giorno.

ORDINE DEL GIORNO

  1. Surroga e convalida Consigliere Comunale;
  2. Approvazione Bilancio Consolidato esercizio finanziario 2018 gruppo "Comune di Crotone";
  3. Ratifica deliberazione Giunta Comunale n. 267 del 29.08.2019, relativa a variazioni di bilancio;
  4. Composizione Gruppi e Commissioni Consiliari Permanenti;
  5. Riconoscimento debito fuori bilancio sentenza n. 2346/18 G.d.P. CZ ricorso Posella Maria/Comune di Crotone- spese di lite avv. Carlofernando Parisi;
  6. Riconoscimento debiti fuori bilancio alla ditta DEA srl per interventi di somma urgenza per ripristino guasti su impianti di pubblica illuminazione. CIG: Z2224622B0
  7. Riconoscimento debiti fuori bilancio alla ditta Chisari Gaetano srl per interventi di urgenza per ripristino della rete idrica su via Poseidonia. CIG: ZEE24620CE;
  8. Riconoscimento debiti fuori bilancio. Lavori di somma urgenza per realizzazione strada su tracciato esistente in condizioni non più carrabile e pedonabile per servire duecento abitanti residenti in nuove costruzioni. Via Pio La Torre. Ditta Sestito Giancarlo & Figli Srl. CIG: ZBC2103CE1;
  9. Riconoscimento debiti fuori bilancio. Lavori di somma urgenza per pulitura ed eliminazione pericoli eventi alluvionali - Fondo farina, C.da Iannello- via G. Da Fiore- Transennatura area portuale per profughi. - Ditta R.E. Builders Srl. - CIG: Z12246E082;
  10. Riconoscimento debiti fuori bilancio. Lavori di somma urgenza per pulitura ed eliminazione pericoli eventi alluvionali. Interventi vari. Ditta Sestito Giancarlo & Figli srl.. CIG: Z6A246DEBC;
  11. Riconoscimento debiti fuori bilancio. Lavori di somma urgenza per pulitura canale 19 con rimozione dei materiali che pregiudicano il regolare deflusso delle acque meteoriche. Ditta SOCEA srl. CIG: Z99246E199;

 

 

Pagina 13 di 1521