Martedì, 26 Gennaio 2021

SPORT NEWS

Redazione

Redazione

salvini cerrelli maglia crotone«In occasione dell’incontro – informa una nota – svoltosi con Matteo Salvini al Teatro Morelli di Cosenza, una rappresentanza della Lega Salvini Premier di Crotone, accompagnata dal suo leader, Giancarlo Cerrelli, ha regalato una maglia con i colori della città di Crotone a Matteo Salvini, su cui nella parte anteriore campeggia la scritta “Lega Crotone” e sul retro “M. Salvini”. Il segretario federale della Lega ha gradito il regalo, promettendo di essere presto a Crotone e invitando i militanti leghisti crotonesi a “prepararsi a far fare le valige a quelli della sinistra” che hanno tenuto Crotone e la Calabria ai margini della Nazione. La Lega di Crotone, tuttavia, rimane perplessa in ordine alla presa di posizione della Fv Crotone, per i seguenti motivi: la Lega di Crotone, donando al senatore Salvini la maglia con i colori rossoblù ha inteso regalare un simbolo che avesse i colori della Città di Crotone; la Lega di Crotone tiene a precisare che ha comprato, pagato e personalizzato a proprie spese la maglia rossoblù presso l’official merchandising del Crotone, che presume abbia tratto anche un utile da tale acquisto; che è da evidenziare che una volta acquistato un prodotto il compratore può decidere di farne l’uso che più gli aggrada e che ritiene più congruo, anche regalarlo come è avvenuto in questo caso; che i colori rossoblù non sono un’esclusiva della squadra di calcio del Crotone, ma prima ancora sono i colori della Città di Crotone, pertanto nessuna strumentalizzazione può essere addebitata alla Lega di Crotone; che ci sono giunti da tanti tifosi e cittadini crotonesi sentimenti di plauso per aver messo al centro dell’attenzione di un politico noto e amato a livello nazionale come Salvini la città di Crotone; che, è da evidenziare, comunque, che tra i tifosi del Crotone Calcio, sono in tanti ad essere leghisti e che questa presa di posizione della società F.C. Crotone li fa apparire e sentire come tifosi di “serie b”; che, la Lega di Crotone tiene a precisare, infine, che la scritta Lega Crotone sulla parte anteriore della maglia è un auspicio affinché presto la Lega, anche a Crotone, possa prendere il posto di quella classe politica che ha portato Crotone alla povertà e all’emarginazione».

 

 

 

 

dda catanzaro gratteriTiene il castello accusatorio emerso nel corso del processo “Stige” per il filone degli imputati che hanno scelto il rito abbreviato nell’inchiesta condotta nel gennaio 2018 contro la cosca di ‘ndrangheta Farao-Marincola, operativa a Cirò Marina e Cutro, con ramificazioni e affari anche in Germania e nel nord Italia. Sessantasei le condanne e 25 le assoluzioni pronunciate al termine del procedimento. Pene dagli otto mesi ai vent’anni sono state inflitte nella tarda mattinata di oggi dal gup distrettuale di Catanzaro, Giacinta Santaniello quest’oggi per complessivi 625 anni di carcere a danno di affiliati e non della consorteria. Confermate le pene per gli imputati cui veniva contestata l’associazione mafiosa per molti dei quali sono scattati i 20 anni di carcere. Assolti gran parte degli imprenditori imputati. Spicca la condanna a otto anni per l’ex sindaco di Cirò Marina, Roberto Siciliani (la richiesta del pm era stata di 12 anni e 6 mesi).

 

LE CONDANNE
Francesco Aloe, 10 anni di reclusione;
Gaetano Aloe 13 anni e 4 mesi ;
Giuseppina Aloe, 3 anni e 4 mesi ;
Antonio Anania, 9 anni e 8 mesi ;
Ercole Anania, 13 anni e 2 mesi ;
Antonio Bartucca, 10 anni e 8 mesi ;
Francesco Basta 9 anni e 6 mesi ;
Moncef Blaich 5 anni ;
Martino Cariati, 15 anni e 4 mesi ;
Giovanni Caruso 3 anni ;
Vito Castellano 16 anni ;
Dino Celano, 5 anni;
Aldo Chimenti, 8 mesi;
Angelo Cofone, 3 anni;
Morena Cola 10 mesi;
Francesco Crugliano 1 anno e 6 mesi;
Gennaro Crugliano 8 anni e 4 mesi;
Leonardo Crugliano 20 anni;
Mirco Crugliano, 8 anni e 8 mesi;
Adolfo D’Ambrosio 4 anni;
Antonio De Luca, 5 anni e 5 mesi;
Francesco Farao 4 anni e 8 mesi;
Vittorio di Giuseppe Farao, 8 anni;
Vittorio di Silvio Farao, 20 anni;
Alessandro Gabin 5 anni;
Donato Gangale 9 anni e 4 mesi;
Giuseppe Giglio 18 anni;
Salvatore Giglio 20 anni;
Franco Gigliotti 10 anni;
Nino Greco 5 anni e 8 mesi;
Giuseppe Guarino, 1 anno e 6 mesi;
Mario Lavorato 10 anni e 8 mesi;
Aldo Marincola 8 anni;
Cataldo Marincola, 20 anni;
Vincenzo Marino 2 anni;
Salvatore Morrone 20 anni;
Carmine Muto, 7 anni;
Luigi Muto 19 anni e 4 mesi;
Santino Muto 7 anni e 8 mesi;
Basilio Paletta, 12 anni e 10 mesi;
Domenico Palmieri 8 anni;
Rosario Placido 1 anno e 4 mesi;
Fabio Potenza 9 anni e 4 mesi;
Carmela Roberta Putrino 15 anni e 4 mesi;
Eugenio Quattromani 10 anni;
Luigi Rizzo 9 anni e 4 mesi;
Salvatore Rizzo 13 anni e 4 mesi;
Domenico Rocca 8 anni;
Francesco Russo 8 anni;
Francesco Salvato 15 anni e 6 mesi;
Vincenzo Santoro 17 anni e 8 mesi;
Giuseppe Sestito 20 anni;
Nevio Siciliani 8 anni;
Roberto Siciliani 8 anni;
Carmine Siena 11 anni e 4 mesi;
Palmiro Salvatore Siena 11 anni e 4 mesi;
Giovanni Spadafora 12 anni;
Giuseppe Spagnolo 20 anni;
Antonio Squillace 1 anno e 4 mesi;
Francesco Tallarico 20 anni;
Ludovico Tallarico 8 anni;
Luigi Tasso 3 anni e 4 mesi;
Carolina Terlizzi 1 anno, 9 mesi e 10 giorni;
Bruno Tucci 3 anni e 8 mesi;
Annamaria Veltri 1 anno e 4 mesi;
Vincenzo Zampelli 3 anni e 8 mesi;

 

LE ASSOLUZIONI.

Amodio e Luigi Caputo,
Luigi Cerrelli,
Antonio De Luca,
Vincenzo Gangale,
Carmine Muto,
Luigi Tasso,
Annibale Russo,
Alessandro Albano,
Domenico Alessio,
Domenico Bonifazio,
Agostino Canino,
Giuseppe Sprovieri,
Giuseppe Guarino,
Carmine Muto,
Luigi Muto,
Santino Muto,
Rosario Placido,
Annamaria Veltri,
Rocco Villirillo,
Francesca Perri,
Giuseppe Pizzimenti,
Nicola Flotta,
Francesco Tallarico,
Teresa Clarà.

 

 

 

sbancamento villaggio palumboCOTRONEI - Uno sbancamento di terreno eseguito illegalmente è stato scoperto a Villaggio Palumbo di Cotronei dai carabinieri forestale che hanno denunciato il proprietario del terreno, un commerciante sessantenne, per violazioni alla normativa edilizia e paesaggistica. L'area interessata è stata messa sotto sequestro assieme al sito dove erano state depositate le terre di scavo e alla macchina escavatrice utilizzata per effettuare i lavori. I militari, dopo avere notato i movimenti di terreno, sono intervenuti e hanno controllato la macchina escavatrice rilevando che era priva della copertura assicurativa obbligatoria. Inoltre, il conducente del mezzo all'arrivo dei carabinieri forestali si è dileguato facendo perdere le proprie tracce. Dai controlli effettuati nell'ufficio tecnico del Comune di Cotronei è stato accertato che i lavori non erano stati autorizzati.

 

 

 

zingaretti dimaio«Alleanza in Calabria M5s-Pd “sì”, M5S-Pd “no”». Inizia con questo dubbio un documento firmato da 76 attivisti del Cinquestelle in Calabria. «In questi giorni – è scritto nel documento – le notizie si stanno facendo insistenti su possibili accordi in vista delle Elezioni regionali, creando confusione. È bene, quindi, che ci sia una linea chiara, per quanto riguarda gli attivisti calabresi, rimanendo fermi su metodi e regole che hanno fatto grande il M5s di oggi: deve essere la base a scegliere chi ed eventualmente anche con chi correre per le prossime elezioni regionali. Come gruppo di attivisti sui territori, teniamo a precisare che, ove, per la prossima campagna elettorale, si andasse in coalizione assieme al Pd o liste civiche riconducibili alla vecchia politica, quella che volevamo spazzare via, ovvero con personaggi calati dall'alto, aggirando così il sistema di democrazia diretta, rappresentato da Rousseau, ci dissoceremo, nella maniera più assoluta, rifiutandoci di diventare complici di giochi interni che andrebbero a favorire sconosciuti al Movimento, che potrebbero andare a snaturare ulteriormente ciò per cui abbiamo lottato strenuamente, per cui ci siamo esposti e siamo nati. Ergo, solo a noi attivisti la parola!».

FIRMATARI
1. Claudio Leone,
2. Fausto Amatuzzo,
3. Maria Grazia carlini,
4. Enzo Orlando,
5. Vincenzo mete,
6. Silvio Corbelli,
7. Amilcare mollica,
8. Concetta Melsa,
9. Leonardo D'Agostino,
10. Dalila di Lazzaro,
11. Bruno Pezzano,
12. Franco fortunato,
13. Annarita Bifano,
14. Antonio Pisciuneri,
15. Angelica interieri,
16. Serena Varano,
17. Lucia Luigi,
18. Roberto Colosimo,
19. Luigia Leone,
20. Donatella Rossi,
21. Gaetana Perna,
22. Pietro Nigro,
23. Salvatore Tredici,
24. Lucrezia Veltri,
25. Domenico Augliera,
26. Matteo Olivieri,
27. Rosalba Giovinazzo,
28. Antonio drago,
29. Pino Caroprese,
30. Giuseppe Martino,
31. Mariagrazia Militerno,
32. Costantino Crupi,
33. Valentino Marra,
34. Maurizio Malara,
35. Fabio Foti,
36. Mario luvarà,
37. Raffaele di Lazzaro,
38. Renato Bruno,
39. Antonio napoletano,
40. Giuseppe carbonara,
41. Leonardo Curci,
42. Antonio Michele Cavallaro,
43. Giovanni de Vita,
44. Vincenzo pitrelli,
45. Ivano Alfarone,
46. Lidia Marchianò,
47. Paolo Gallo,
48. Antonio Pitrelli,
49. Prospero Rossi,
50. Gaetano Casillo,
51. Giada Gallo,
52. Gino ariosta,
53. Ilario Marcellino,
54. Melania morisciano,
55. Michele albanese,
56. Paola Perrelli,
57. Paolo Mallamaci,
58. Paolo Trucellito,
59. Piero Idone,
60. Rachele Pellicone,
61. Valeria Genua,
62. Pasqualina Comito,
63. Pino Troncellito,
64. Paola Gagliardi,
65. Benito Mazzeo,
66. Giulio santo,
67. Franco celano,
68. Claudio Caracciolo,
69. Luca Cofone,
70. Roberto losso,
71. Maurizio Sposato,
72. Giorgio Curti,
73. Salvatore labate,
74. Teodoro de Daria,
75. Marcella Mittica,
76. Valerio Sita.

 

 

frisenda malagò pugliese minetti shade«Domani a Crotone – informa il comune di Crotone – inizia la grande festa dello Sport con la cerimonia di inaugurazione della sesta edizione Trofeo Coni - Kinder + Sport. Non facciamo mancare l'entusiasmo e il calore della gente di Crotone alle migliaia di atleti ospiti della città». Il programma della cerimonia inaugurale prevede la presenza del presidente del Coni Giovanni Malagò. La manifestazione, che si svolgerà all'interno dello stadio Ezio Scida alla presenza del presidente della Regione Mario Oliverio e del presidente del Coni Calabria Maurizio Condipodero e dal sindaco di Crotone Ugo Pugliese sarà aperta dalla parata dei piccoli atleti divisi per delegazione e coreografie. L'Inno di Mameli verrà cantato da Annalisa Minetti in veste non solo di cantante ma anche di atleta - nel 2013 medaglia d'oro ai campionati del mondo di atletica leggera paralimpica- e per finire ci sarà il concerto di Shade. L'evento sarà presentato da Savino Zaba, conduttore televisivo e radiofonico di Rai Radio1. Sono 3.800 ragazzi di eta' compresa tra i 10 e i 14 anni provenienti da tutta Italia, dalla Svizzera e anche dal Canada che da domani al 29 settembre invaderanno Crotone, Cutro, Isola di Capo Rizzuto, Catanzaro e Palmi per partecipare alla kermesse diventata negli anni uno degli eventi sportivi giovanili più importanti a livello nazionale. Durante la kermesse i giovani atleti gareggeranno in varie discipline sportive tra cui ciclismo, danza sportiva, pallacanestro, rugby, tiro con l'arco, judo, atletica, dama, pallapugno, rafting, nuoto sincronizzato e calcio. In totale saranno più di 40 le Federazioni sportive coinvolte, e alla fine della competizione salirà' sul gradino più alto del podio solo una tra tutte le delegazioni in gara. Vincitrici delle scorse edizioni sono state il Lazio, il Piemonte per ben due volte, il Veneto e la Lombardia.
Sempre per quanto riguarda la manifestazione sportiva il Comune informa che «in occasione del Trofeo Coni – Kinder + Sport che si terrà in città dal 26 al 28 settembre sono stati adottati i seguenti provvedimenti concernenti la viabilità cittadina:
1) in Via S. Carpino il divieto di transito e divieto di sosta con rimozione coatta su entrambi i lati, dalle ore 10,00 alle ore 21,00 e comunque fino a cessate esigenza per il giorno 26 settembre 2019 ;
2) in Via Giovanni Paolo II (tratto compreso dalla rotonda di Via G. di Vittorio a Piazza Corrado) il divieto di transito e divieto di sosta con rimozione coatta su entrambi i lati dalle ore 10,00 alle ore 21,00 e comunque fino a cessate esigenza per il giorno 26 settembre 2019 ;
3) in Via XXV Aprile ( tratto compreso da Via Ugo Foscolo a Via Bologna) il divieto di transito e divieto di sosta con rimozione coatta su entrambi i lati dalle ore 10,00 alle ore 21,00 e comunque fino a cessate esigenza per il giorno 26 settembre 2019 ;
4) su Piazzale Milone il divieto di transito e divieto di sosta con rimozione coatta su tutto il Piazzale dalle ore 10,00 alle ore 21,00 e comunque fino a cessate esigenza per il giorno 26 settembre 2019 ;
5) in Via Pirandello( incrocio Via Paolo II) il divieto di transito e divieto di sosta con rimozione coatta su entrambi i lati dalle ore 10,00 alle ore 21,00 e comunque fino a cessate esigenza per il giorno 26 settembre 2019 ;
6) in zona antistadio ( lato tribuna coperta stadio) il divieto di sosta con rimozione coatta su tutta l'area che dovrà essere libera da veicoli in sosta dalle ore 10,00 alle ore 21,00 e comunque fino a cessate esigenze per il giorno 26 settembre 2019 ;
7) su Piazzale Palamilone di Via Falcone il divieto di sosta con rimozione coatta di tutta l'area facente parte dell'intero Piazzale dalle ore 10,00 alle ore 21,00 e comunque fino a cessate esigenza per le giornate del 26 – 27 – 28 - settembre 2019;
8) sul Lungomare Cittadino (tratto compreso da Piazza Marinai d'Italia a Piazzale Ultras), e Via G. Fortunato e Piazzale Ultras compresi, il divieto di transito e divieto di sosta con rimozione coatta su entrambi i lati dalle ore 08,00 alle ore 20,00 e comunque fino a cessate esigenza per le giornate del 27/09/2019 e 28/09/2019 ;
9) nel Centro Storico per la giornata del 27/09/2019 dalle ore 13,00 alle ore 19,00 il divieto di transito e divieto di sosta con rimozione coatta su entrambi i lati in Via Risorgimento e sino altezza Museo dalle ore 13,00 alle ore 19,00, e comunque fino a cessate esigenze. Per la giornata del 28/09/2019 nella stessa arteria e nello stesso tratto di cui sopra, dalle ore 07,00 alle ore 14,00 e comunque fino a cessate esigenza;
10) nel Parcheggio Tribunale di Via Corso Mazzini il divieto di sosta per tutta l'area con rimozione coatta dalle ore 10,00 alle ore 21,00 e comunque fino a cessate esigenza per il giorno 26 settembre 2019 ;
11) nel Parcheggio di Piazza M. Esckribar il divieto di sosta per tutta l'area con rimozione coatta dalle ore 10,00 alle ore 21,00 e comunque fino a cessate esigenza per il giorno 26 settembre 2019 ;
12) viale Gramsci tratto compreso tra Via Roma e Via L. Gallucci il divieto di transito e divieto di sosta con rimozione coatta su entrambi i lati dalle ore 08,00 alle ore 20,00 e comunque fino a cessate esigenza per le giornate del 27 e 28 settembre 2019;
13) in via Miscello da Ripe spiazzo retrostante Longomare il divieto di transito e divieto di sosta con rimozione coatta su entrambi i lati dalle ore 07,00 del giorno 27/09/2019 alle ore 20,00 e comunque fino a cessate esigenza del giorno 28/09/2019.
Le arterie interessate alla manifestazione saranno appositamente transennate a cura del Comune e con la presenza di new jersey al fine di garantire la massima sicurezza dei partecipanti nonché degli accompagnatori e del pubblico presenti al Trofeo. Vi preghiamo, in considerazione del grande flusso di presenze atteso, di limitare l'utilizzo delle autovetture nella giornata di domani ed in particolare nel pomeriggio e nei prossimi giorni in cui si svolgono le gare. La vostra collaborazione per questa festa dello Sport è fondamentale».

 

 

 

piazza pitagora viabilità«Ridisegnata la nuova viabilità – informa una nota del Comune di Crotone – tra piazza Pitagora e piazza Duomo, provvedimento che si inserisce nella più ampia programmazione finalizzata alla valorizzazione del centro cittadino. Un percorso definito anche con una rappresentanza degli operatori commerciali della zona che il sindaco Ugo Pugliese e l'assessore all'Urbanistica Nino Crugliano hanno incontrato nei giorni scorsi. Incontro durante il quale sono state condivise le misure adottate. In particolare, oltre alla conferma del divieto di sosta in piazza Duomo e la zona pedonale estesa in piazza Pitagora fino alla aiuola centrale sono previsti due accessi al centro storico. Uno preesistente riservato al flusso veicolare proveniente dal lungomare e dal centro città con accesso da via Messinetti e l'altro da largo Covelli riservato a tutti gli altri flussi veicolari urbani ed extraurbani. Previsto il doppio senso di marcia da via Poggioreale: dall'incrocio con la I traversa di via Reggio si potrà svoltare verso piazza Pitagora. Doppio senso di marcia in via Messinetti. La misura, di carattere sperimentale, andrà in vigore dal prossimo 1 ottobre».

 

 

 

Pagina 15 di 1521