Sabato, 28 Novembre 2020

SPORT NEWS

BOXE│Loriga e' leggenda: lo ''Squalo rossoblù'' conferma il titolo pesi welter

Posted On Venerdì, 13 Novembre 2020 23:02 Scritto da Giuseppe Livadoti

Tobia è leggenda. Loriga porta i crotoniati, ancora una volta e a 43 anni suonati, nell’Olimpo della Boxe italiana. Lo Squalo rossoblù, dopo 12 riprese tirate e di grande tecnica pugilistica, ha difeso e mantenuto attorno alla propria vite la cintura di campione italiano pesi welter contro lo sfidante Dario Socci nel match disputatosi a Mantova.

Il “sempre verde” Squalo pitagorico, Tobia Loriga, dunque, scende dal ring ancora a testa alta e con il titolo di Campione d’Italia dei pesi Welter dopo aver incrociato i guantoni con Dario Socci.

Elevata la qualità dell’incontro nonostante la differenza d’età tra i due contendenti: quarantatreenne il pitagorico già Pesi medi e Pesi superwelter per un totale di 42 incontri (31 vinti, 8 persi, 3 pareggiati), trentaduenne lo sfidante di Salerno con alle spalle 91 incontri (47 vittorie, 10 pareggi, 34 sconfitte). Il verdetto finale ha dato ragione ancora una volta allo Squalo rossoblù che si conferma come uno dei pugili più preparati a livello Italiano e Europeo. Buon figlio d’arte: il padre Salvatore deceduto da qualche anno è stato un pugile e colui che l’ha avviato in questo sport.

Lo Squalo rossoblù non ha mai evidenziato momenti di appannamento durante le dodici riprese nonostante i suoi “Anta”.

Ottima guardia e buon colpitore ha costruito la sua vittoria in ogni ripresa. Crotonese doc, e umile sportivo, ha dimostrato di essere un vero figlio della terra di Pitagora dichiarandosi vicino a tutti i lavoratori che in questo momento lottano per non perdere il posto di lavoro in una terra, Crotone, martoriata dalla disoccupazione. Un appello Tobia l’ha fatto anche all’indirizzo del Crotonecalcio, altra grossa realtà di Crotone ed ha affermato di amare sempre più Crotone e di farlo tutti. Tobia si è anche riservato di decidere a giorni se difendere ancora il titolo di campione d’Italia, se ciò avvenisse non meraviglierebbe nessuno conoscendo la longevità sportiva di Tobia.