fbpx
Giovedì, 02 Febbraio 2023

SPORT NEWS

Crotone beffato, perde i tre punti nel finale e porta a casa da Catania un buon pareggio

Posted On Lunedì, 16 Febbraio 2015 23:47 Scritto da

Il Crotone pareggia 1-1 con il Catania nel posticipo della 26/esima giornata dal campionato di calcio di Serie B. I pitagorici erano passati in vantaggio a 4' dal fischio d'inizio con un tocco sottomisura di Torregrossa sugli sviluppi di un calcio d'angolo. Nella ripresa il Catania ha mantenuto il controllo del gioco ma non e riesciuto a creare occasioni da rete. Al 90' viene espulso Suciu per doppia ammonizione e un minuto dopo Castro, subentrato a Maniero, realizza di testa la rete del pareggio.

 

Il commento.
Lo spauracchio Catania, formazione che in occasione del calciomercato invernale si è ulteriormente rafforzata, non ha fatto arrossire il Crotone che per tutto il primo tempo e fino a pochi minuti dalla conclusione dell'incontro ha retto bene l'urto degli avversari portandosi anche in vantaggio dopo appena quattro minuti di gioco. L'azione che ha consentito a Torregrossa di mettere dentro il pallone era iniziata da calcio d'angolo. La reazione degli etnei, sterile inizialmente e poi più asfissiante con Sciaudone e Maniero (i due hanno colpito la traversa) è stata ben controllata dai difensori rossoblù. Ottimo l'intervento di Cordaz che al minuto trentaquattro ha salvato il risultato su tiro di Schiavi. Ancora una diversa formazione è stata schierata da Drago contro il Catania, rispetto a quella che aveva portato alla sconfitta con il Bologna. Dentro quinid il difensore centrale Claiton e l'esterno di fascia Stoian in sostituzione di Ferrari e Ciano; centrocampo a quattro con il rientrante Matute insieme ai confermati Dezi, Maiello, Suciu; altra novità iniziale l'esclusione dell'esterno De Giorgio. Siciliani senza l'ex difensore Del Prete, arrivato ai piedi dell'Etna in occasione del calciomercato di gennaio, ma con l'altro "ex" Mazzotta (difensore sinistro). Per gli etnei formazione con la novità di Schiavi in difesa rispetto a quella che era stata schierata a Modena (incontro rinviato). Centrocampo formato da Sciaudone, Coppola, Rinaudo. Rosina alle spalle della coppia Calaiò, Maniero. I voti migliori del primo tempo se li sono guadagnati i rossoblù Maiello, Matute, Torregrossa. Tra gli etnei si è distinto più degli altri l'ex Mazzotta che sulla fascia ha macinato chilometri e crossato tanti palloni senza essere stato mai disturbato dai diretti avversari. La ripresa non ha cambiato il tenore delle giocate, Crotone ancora più attento nel controllare gli attacchi dei siciliani sempre più nervosi in fase offensiva con Sciaudone e Calaiò mai pericolosi nei confronti di Cordaz. Mister Marcolin ha poi cercato di dare più ordine alle giocate dei suoi richiamando l'attaccante Maniero per fare posto al centrocampista Castro. La squadra sicula si è così predisposta con quattro centrocampisti. Nulla è cambiato in campo ai fini del risultato, essendo il Crotone più compatto nel chiudere i varchi agli avversari. Buona la scelta di mister Drago nel fare uscire gli stanchi Stoian e Torregrossa per fare posto a Ricci e Rabusic (debutto del giocatore con la maglia rossoblù). Tutto procedeva per il meglio fino al minuto novantatreesimo quando l'arbitro ha espulso Ricci per doppia ammonizione. Sulla successiva azione il Catania agguanta il pareggio con Castro. Se questo sarà il Crotone delle prossime giornate, la salvezza sarà a portata di piede. Il centrocampo a quattro ha funzionato bene ed è stato un buon baluardo in prima battuta nei confronti del duo Calaiò, Maniero e di Rosina quando si spingeva in attacco. Peccato per quanto avvenuto negli ultimi due minuti con l'espulsione di Suciu (cartellino rosso evitabilissimo) ed il gol di Castro che in undici contro undici non ci sarebbe stato di sicuro. Un punto guadagnato dal Crotone in trasferta dopo quattro partite è sempre positivo, specie in chiave salvezza.

 

Tabellino.

 

CATANIA (4-3-1-2): Gillet 5.5; Belmonte 6, Schiavi 6, Ceccarelli
6, Mazzotta 6 (38' st, Capuano 6); Sciaudone 6.5 (31' st Martinho
6), Rinaudo 6.5, Coppola 6; Rosina 6.5; Calaio' 6, Maniero 6.5
(18' st, Castro 7).
In panchina Terracciano; Sauro; Chrapek, Escalante, Jankovic,
Odjer; Barisic.
Allenatore Marcolin 5.5.

 

CROTONE (4-3-2-1): Cordaz 7; Balasa 6.5, Claiton 6, Gigli 6.5,
Martella 6.5; Suciu 6, Matuse 6, Dezi 6.5; Maiello 6, Torregrossa
7 (28' st, Rabusic); Stoian 6 (268' st, Ricci).
In panchina: Stojanovic; Ferrari, Modesto, Salzano, Ciano, De
Giorgio, Padovan.
Allenatore Drago 6.5.

 

ARBITRO: Sacchi di Macerata 4.
RETI: 4' pt Torregrossa, 46' st Castro
NOTE: serata umida, terreno bagnato, ma in buone condizioni.
Espulsi: 45' st Sucius per doppia ammonizione e il tecnico del
Crotone Drago al 47' del secondo tempo per proteste.

Ammoniti: Sucius, Matute, Schiavi, Coppola, Cordaz, Sciaudone, Ricci.
Angoli per il 10-5 per il Catania. Recupero: 0'; 4'.