fbpx
Giovedì, 02 Febbraio 2023

SPORT NEWS

Il Crotone ribalta la partita in 5 minuti col Giugliano: tripletta di Gomez

Posted On Domenica, 18 Dicembre 2022 14:39 Scritto da Giuseppe Livadoti

 Serie C girone C 19esima giornata | Con una tripletta di Gomez ed il Crotone batte il Giugliano. Risultato ribaltato in cinque minuti.

Tabellino

Giugliano       2 

Crotone           3   

Marcatori: 6° Rondinella, 15° Gomez (R), 48° Salvemini, 61° e 66° Gomez   

Giugliano (4-3-1-2): Sassi, Biasol, Zullo, Oyewale, Rondinella  (Iglio), Gladeston, Felipe (Di Dio), Poziello (Ghisolfi), Berman (Nocciolini). Rizzo (Piovaccari), Salvemin. All. Di Napoli   

Crotone (4-3-3): Dini, Mogos (Bove), Papini, Golemic, Giron, Awua (Vitale), Petriccione, Tribuzzi (Carraro), Chiricò, Gomez (Bernardotto), Kargbo (Rojas). All. Lerda   

Arbitro: Claudio Panettella di Bari

Assistenti: Maicol Ferrari di Rovereto – Roberto Allocco di Bra 

Quarto giudice a bordo campo: Andrea Calzarara di Varese 

Ammoniti: Felipe, Biasol, Petriccione, Tribuzzi  Angoli:5 a 4 per il Giugliano 

Recupero: 2 e 5 minuti 

Il commento. Prima dell'avvio del gioco un minuto di raccoglimento per la morte di Sinisa Mihajlovic e di Mario Sconcerti. Crotone vicecapolista del girone non per caso, la classifica si scrive in funzione dei risultati e dei punti conquistati. Massimo rispetto per gli avversari di turno che affrontano gli Squali, oltre a questa considerazione poi c'è la prestazione che si evince nel corso dei novanta minuti (più recupero) da parte dei protagonisti. Il successo dei pitagorici contro il forte Giugliano (una sola sconfitta casalinga) è figlio della qualità di una squadra con la mente sempre rivolta alla vetta ma con tanta sofferenza nel primo tempo. La conferma, che il primo posto può essere conquistato, i quarantacinque punti conquistati a fine girone d'andata. Altro marchio di qualità della squadra di mister Lerda lo spessore di alcuni suoi giocatori quali Golemic, Mogos, Petriccione, Chiricò, Gomez, Kargbo che in serie C fanno la differenza se in forma per l'intero incontro. Ancora assente per motivi fisici il difensore Cuomo, è stata la volta di Giron tornare nel reparto difensivo occupando il ruolo di esterno sinistro con Mogos spostato esterno destro, fuori Calapai.  Diverso schieramento anche a centrocampo con Tribuzzi  in sostituzione di Carraro. Attacco senza la conferma di Bernardotto per dare spazio a Gomez fin dall'inizio dopo tre giornate. 

La partita. Crotone formato 3-4-3 con Mogos mediano esterno. Il tecnico di casa, mister Di Napoli, ha dato fiducia ai nove/undicesimi del precedente incontro sostituendo Iglio e Di Dio con Rondinella e Bermann. Calcio d'avvio da parte del Crotone e subito deve preoccuparsi di recuperare lo svantaggio subito al sesto minuto per il primo gol stagionale realizzato da Rondinella su assist dalla destra di Salvemini. Un tiro al volo che ha fulminato Dini. Il difensore pitagorico Giron per l'occasione assente nel seguire l'azione. Crotone in affanno fino al quindicesimo minuto, si nota soltanto Chiricò lungo la fascia destra con azioni personali in ripartenza. Fallo di Gladestony (quindicesimo minuto) nella propria area su Tribuzzi. Massima punizione che consente a Gomez di realizzare il suo ottavo gol stagionale (terzo rigore) e riportare il risultato in parità. Il ritrovato pareggio faceva sperare nel ritorno del Crotone a proposito del controllo delle giocate, così non è stato. Il Giugliano al minuto ventuno poteva passare in vantaggio con Salvemini ed anche in questa occasione si è notata l'assenza del difensore Giron nel controllo della propria zona. Altra occasione a favore dei locali per passare in vantaggio al minuto ventotto grazie alla difesa pitagorica completamente assente nel controllare l'offensiva avversaria.  Il diverso assetto tattico (3-4-3) predisposto inizialmente da Lerda non ha funzionato contro una squadra che in casa segna con frequenza. Trentanovesimo minuto in campo Bove per sostituire l'infortunato Mogos e relativo spostamento di Papini difensore destro. Come ad inizio partita, anche l'avvio della ripresa è a favore dei locali che realizzano dopo tre minuti il secondo gol con Salvemini che di testa da pochi metri mette dentro il pallone. Cinquantacinquesimo minuto Tribuzzi evita il terzo gol rinviando il pallone sulla linea. È il pomeriggio di Gomez che, minuto sessantuno, si trova indisturbato in area avversaria e non ha difficoltà a mettere dentro il pallone del secondo gol. Passano appena cinque minuti ed al sessantaseiesimo Gomez si scatena realizzando il terzo gol che significa aver ribaltato il risultato. Successo sofferto ma importante per il Crotone che chiude il girone d'andata in seconda posizione a quota quarantacinque punti.