fbpx
Mercoledì, 30 Novembre 2022

SPORT NEWS

Crotone tra delusioni passate e speranze per la prossima stagione

Posted On Sabato, 25 Giugno 2022 11:38 Scritto da Redazione

Stagione 2021/22 da dimenticare per il Crotone e per i suoi tifosi. I numeri delle statistiche rendono evidenti le difficoltà incontrate dalla ormai ex squadra di serie B: 26 punti in 38 partite giocate di cui vinte solo 4, perse 20 e pareggiate 14; con 41 gol fatti a fronte dei 61 subiti.

Il Crotone chiude, quindi, la sua 15° stagione nella seconda serie del campionato di calcio italiano con una dolorosa retrocessione in serie C, all'interno della quale non rientrava dalla lontana stagione 2008/2009.

Stagione 2021/22, cos'è andato storto?

I numeri non mentono e raccontano una stagione difficoltosa. Sicuramente non si può individuare un motivo unico perché diversi aspetti non hanno funzionato. Molti hanno definito il Crotone di quest'anno una squadra senz'anima: molti cambi e ricambi di giocatori, ben 12 durante il mercato di gennaio, hanno contribuito a rendere poco coeso il gruppo.
Allo stesso tempo, molte le difficoltà incontrate dall'allenatore Modesto con la squadra: un rapporto che non si è mai del tutto sviluppato come emerge chiaramente dall'importante numero di reti subite, che hanno decretato quella del Crotone, una delle peggiori difese del campionato giocato. Gli stessi numeri raccontano anche dei problemi in attacco.
Non stupisce, quindi, la scelta finale della società di esonerare il ct Modesto e di assegnare la panchina ad un gradito ritorno: Lerda.

Nuova stagione, nuove speranze.

La nuova avventura in serie C della squadra inizierà, come comunicato dal Consiglio Direttivo della Lega Pro, il 28 agosto 2022. Nelle mani dell'allenatore Lerda sono state riposte tutte le aspettative di rivalsa. Non è un caso che la società abbia scelto proprio lui ed il suo staff; il suo, infatti, è un ritorno dopo 12 anni sulla panchina del Crotone e nella stagione 2009-2010 aveva raggiunto l'ottavo posto grazie ad un gioco molto propositivo che era riuscito a mettere d'accordo tutti: giocatori, tifosi e società. Il tecnico piemontese arriva da un positivo piazzamento nei playoff con la Pro Vercelli, nonostante fosse giunto a metà campionato. A lui, quindi, spetta il compito di riportare in alto il Crotone, con un contratto annuale con opzione per il rinnovo nel secondo anno. L'entusiasmo per la nuova stagione è tanto e il dato emerge chiaramente da quello che scrivono sulle proprie pagine i siti che si occupano di pronostici come Better. Per chi volesse saperne di più su questo operatore è disponibile questa recensione Better scommesse live
La società ha tutte le intenzioni di sfruttare al meglio il mercato estivo per rinforzare la squadra sotto ogni aspetto: in attacco si fanno i nomi di Jacopo Manconi dell'Albinoleffe e Rocco Costantino della Pro Vercelli. A centrocampo piace il mediano del Padova Ronaldo. Dalla Pro Vercelli, invece, sono seguiti con particolare attenzione, sempre per la metà campo, Theophilus Awua e per dare una maggiore spinta all'attacco, così carente quest'anno, la società sta valutando l'idea di Alberto Masi e, dal Modena, Roberto Ogunseye.
Molti, quindi, i probabili arrivi in rosa e altrettanti gli addii: è quasi certa la partenza del giovane portiere Gianluca Saro, che non ha trovato quest'anno il suo posto nella squadra e dell'altro portiere che ha vestito la casacca del Crotone, Paolo Tornaghi, per lui non è previsto il rinnovo del contratto in scadenza alla fine del mese di giugno. Tra gli altri giocatori che, probabilmente, lasceranno la squadra calabra, si parla di Davide Mondonico e, per quanto riguarda il centrocampo, Milos Vulic. Infine, l'attaccante in prestito dal Monza, Mirko Maric, rientrerà nella squadra lombarda.