fbpx
Mercoledì, 29 Maggio 2024

SPORT NEWS

E' pareggio tra Crotone e Catanzaro, ma con tante emozioni in campo

Posted On Lunedì, 13 Marzo 2023 22:37 Scritto da Giuseppe Livadoti

Serie C/girone C 31esima giornata│Finisce in parità l'atteso derby tra Crotone vs Catanzaro con i gol di Mogos e Verne.
Tabellino
Crotone 1
Catanzaro 1
Marcatori: Mogos 54°, Verne 72°

Crotone (4-2-3-1): Dini, Mogos, Cuomo, Golemic, Gigliotti (Giron),  Petriccione, Vitale (Carraro), Chiricò (Pannitteri), D'Errico (D'Ursi), Tribuzzi, Gomez (Kargbo). All. Zauli
Catanzaro (3-5-2): Fulignati, Martinelli, Brignenti, Scognamillo, Situm (Brignola), Sounas (Curcio), Ghion (Pontisso), Verna, Vandeputte, Iemmello (Cianci), Biasci (Tentardini). All. Vivarini
Arbitro: Michele Giordano di Novara
Ass. Federico Votta (Moliterno) – Davide Stringini (Avezzano)
Quarto giudice a bordo campo: Emanuele Frascaro di Firenze
Ammoniti: Vitale, Cuomo, Mogos, Pontisso
Angoli: 7 a 3 per il Catanzaro
Recupero: 4 minuti
Spettatori: 6.016 incasso euro 46.266,00

Il commento Derby che mancava dal lontano campionato di serie B 2005/2006, in serie C ultima sfida 2003/2004 (25esima giornata). Sfida senza la presenza sulle gradinate dello Scida dei residenti a Catanzaro e nella provincia per disposizione delle Autorità competenti. Le tante sfide del passato, la lunga attesa dei tanti campionati di serie C disputati dal Catanzaro, il traguardo della serie B a fine stagione dichiarato da entrambe le società, sono stati gli ingredienti per una sfida all'insegna della "vittoria" vera per l'una e l'altra squadra.
Per il Catanzaro i tre punti significavano aumentare la distanza dell'immediata inseguitrice e iniziare a preparare i festeggiamenti per il salto di qualità. Diversamente dal Crotone il cui successo avrebbe rafforzato soltanto la seconda posizione.
Spazio da parte dei due tecnici a proposito del turnover considerando il dover evadere giovedì prossimo un'altra giornata. Mister Zauli, con riferimento alla precedente formazione, ha lasciato fuori cinque/undicesimi: Calapai, Crialese, D'Ursi, Carraro Kargbo ed al loro posto Mogos, Golemic, Tribuzzi, Vitale, D'Errico. Un solo cambio da parte del tecnico ospite Vivarini con Martinelli al posto di Fazio.

La partita Primi quarantacinque minuti con il Crotone ben disposto sulla linea difensiva con i centrali Golemic e Cuomo, esterno sinistro Gigliotti e Mogos a destra con il compito di non trascurare le giocate offensive lungo la fascia di sua attinenza. D'Errico al quinto minuto, Golemic al ventunesimo, Gomez al trentunesimo, hanno tenuto sulle spine la difesa giallorossa. Il antaggio locale al minuto trentasette con Tribuzzi annullato per fuori gioco. Catanzaro con Iemmello impegna Dini al minuto trentaquattro con un debole tiro. Gioco piacevole per merito del Crotone che ha avuto in D'Errico, Petriccione, Tribuzzi e Vitale ottimi cursori e sempre attenti nell'interrompere il gioco avversario e rilanciare il compagno meglio piazzato. Cinquantaquattresimo Mogos da denbtro l'area, posizione angolata, fulmina Fulignati e porta in vantaggio il Crotone. Apoteosi sulle gradinate. Controlla bene il gioco offensivo degli ospiti il Crotone, unica svista al minuto settantadue quando la difesa consente a Verne di pareggiare. Termina in parità il tanto atteso derby tra le prime due in classifica. Un punto a testa che lascia invariata la classifica tra Catanzaro e Crotone. Stesso risultato dell'ultimo derby in serie C campionato 2003/2004.

******
La commozione per le vittime del naufragio Un minuto di silenzio e lutto al braccio in memoria delle vittime del naufragio di Steccato di Cutro, con le due squadre schierate insieme a centrocampo e la commozione dei seimila spettatori presenti sugli spalti dell'Ezio Scida. Così Crotone e Catanzaro hanno ricordato, prima del posticipo del campionato di serie C, le 79 vittime accertate, più una ventina di dispersi, del naufragio del barcone carico di migranti avvenuto a Steccato di Cutro all'alba del 26 febbraio.
Il Crotone ha devoluto parte dell'incasso della partita alle famiglie delle vittime ed ai superstiti, mentre il Catanzaro ha giocato con maglie realizzate appositamente per la partita che ricordano le persone decedute,. Le maglie saranno poi messe all'asta ed il ricavato andrà in beneficenza alle vittime del naufragio.
I tifosi del Crotone hanno interrotto, in segno di lutto, i loro inni. Nessun tifoso del Catanzaro sugli spalti, invece, per il divieto della vendita dei biglietti disposto dopo gli incidenti verificatasi in occasione della partita di andata. Gli stessi tifosi del Crotone, nei giorni scorsi, avevano affisso all'esterno del Palamilone, dove sono state ospitate le salme dei 79 morti nel naufragio, uno striscione in cui si chiedeva "verità e giustizia" per quanto è accaduto.
I giornalisti presenti in tribuna stampa, così com'era accaduto in occasione della manifestazione nazionale svoltasi sabato scorso a Steccato di Cutro, hanno tenuto in alto durante il minuto di silenzio e poi portato al collo nel corso della partita il badge della collega afgana Amarkhel Torpekai, attivista per i diritti delle donne, morta nel naufragio. Badge che è stato trovato sul profilo Facebook della giornalista. (ANSA)