fbpx
Giovedì, 22 Febbraio 2024

SPORT NEWS

Fabrizio Ruggiero: «Guarda mamma, tuo figlio e' campione del mondo!»

Posted On Martedì, 28 Novembre 2023 15:31 Scritto da

«Guarda mamma, tuo figlio è campione del mondo!». È la dedica specialissima che il neocampione del mondo di kickboxing Wako Pro, Fabrizio Ruggiere, crotonese di appena 27 anni, rivolge alla propria mamma a tre giorni dello storico traguardo, ottenuto sabato scorso al termine del “PetrosyanMania Gold Edition”, competizione che è stata ospitata nel palazzetto dell’Allianz Cloud di Milano.

 

Assieme alla mamma, in un post pubblicato oggi sul profilo Facebook, Fabrizio dedica questo straordinario successo anche alla città di Crotone, alla Calabria, all'Italia e alla sua palestra.
«What a night! (Che notte!, ndr) – esordisce Fabrizio Ruggiero su Facebook –. Ho fatto fatica a trovare le parole... Non so da dove iniziare, mi sembra ancora tutto un sogno!».
«Vinco il titolo mondiale contro il fortissimo Wassim El Mestari – commenta il fighter crotoniate in quello che è stato il match più duro di tutta la mia carriera! Abbiamo dato vita ad una vera e propria guerra in cui prima sono andato io al tappeto al secondo round, poi Wassim è andato al tappeto al quarto round, per finire a batterci fino all'ultimo secondo del quinto round per la corona! Wassim non dimenticherò mai la nostra battaglia, ti ringrazio per questa esperienza folle quanto straordinaria!».
«Il tutto – sottolinea Ruggiero – nell'evento più prestigioso Petrosyanmania, davanti alla mia famiglia, ai miei amici, al presidente della regione Calabria Roberto Occhiuto, alla mia gente che è venuta a sostenermi dal vivo, e a chi mi ha seguito in diretta tv su Dazn!».
Quindi i ringraziamenti del neocampione rivolti a: «I miei fantastici maestri Giorgio Petrosyan Armen Petrosyan; al mio preparatore fisico Ermes Di Francesca; al mio Team Yamamoto Petrosyan
Al mio nutrizionista Carmine Orlandi; alla mia famiglia; alla mia fidanzata Erica Casaburi; ai miei amici nonché miei fratelli; al presidente Roberto Occhiuto e al sottosegretario di Stato Matilde Siracusano per essere venuti a sostenermi dal vivo; a chi si è preso cura di me nello spogliatoio Alessandro Meda Mario Rama; a Ivan Galana e Osteo fighters; a chi mi ha seguito col cuore anche da lontano; Al mio sponsor Yamamoto Nutrition».
Questo titolo è per la mia città, la mia regione, il mio paese, la mia palestra Teampetrosyan. Guarda mamma, tuo figlio è campione del mondo... non è più un sogno».