fbpx
Mercoledì, 24 Luglio 2024

SPORT NEWS

Karate, Francesca Lumare è oro agli Open d’Italia: primo podio nel kumite +63 chilogrammi

Posted On Mercoledì, 13 Maggio 2015 17:05 Scritto da

lumare francescaFrancesca Lumare dell’akc è oro ai 16° Open d’Italia. Ha conquistato il primo podio nel kumite +63 chilogrammi. Domenica 10 maggio a Sesto San Giovanni (MI) è terminata la gara del 16° Open d'Italia avvenimento di livello internazionale tornato in Lombardia dove era cominciato 15 anni fa. Due giornate piene di ottimo karate che hanno coinvolto quasi 1500 atleti, 247 Società di 18 nazioni, più di 120 tra ufficiali di gara e presidenti di giuria il tutto seguito da un numeroso e caloroso pubblico. Tra le file del Karate Calabria a rappresentare la Asd Accademia Karate Crotone ci sono sati gli Atleti Fabio Greco, Angelo Arditi, Pasquale Gaetano, Emanuel Lo Iacono, Andrea Marchio e Francesca Lumare la quale ha lasciato il segno del suo passaggio conquistando una bellissima medaglia d'oro . La competizione, disputata su 9 aree di gara, si è svolta regolarmente grazie alla collaborazione di tutti i presenti, dal gruppo organizzatore, agli ufficiali di gara, agli atleti ed al calorosissimo pubblico presente. A cominciare la lunga maratona è stato Fabio Greco che dopo una serie di vittorie nei Senior 67 kg si è visto sbarrare la strada per ben due volte sia in finale di Poule che in finale per il Bronzo restando al 5° Posto; stessa sorte nei Juniores per Andrea Marchio rimasto ai piedi del podio nella categoria 55kg; la stanchezza invece si è fatta sentire per Angelo Arditi -75kg, Pasquale Gaetano -52kg ed Emanuel Lo Iacono -57kg che non hanno superato gli ottavi di finale. Il riscatto generale per tutti è stato messo in atto da Francesca Lumare, giovane atleta dell'Akc in ascesa, la quale dopo essersi conquistata un posto al seminario nazionale, da cui è reduce, ha messo in moto il suo bagaglio tecnico primeggiando su tutte le pur brave avversarie conquistando, nella categoria Esordienti B +63kg, l'unica medaglia d'Oro andata alla Calabria nell'intera manifestazione. Grande soddisfazione del M° Rosario Stefanizzi, responsabile del settore agonistico dell'AKC, nell'apprendere la bella notizia ed altrettanta gioia la ha manifestata il M° Enzo Migliarese il quale, dopo aver arricchito il palmares dell'Akc con il recente risultato dei Master, si è ritrovato, oggi, a dover piacevolmente riaggiornare il Medagliere della storica Accademia crotoniate. Infatti, Francesca Lumare, giovane atleta e studentessa al 1° anno presso l'Itis Donegani di Crotone, porta a 212 il numero delle medaglie conquistate dall'Asd Accademia Karate Crotone in competizioni federali ufficiali a livello nazionale ed internazionale. Come sempre in queste occasioni sono giunte tempestivamente le congratulazioni del comitato regionale Fijlkam Calabria nella persona di Gerardo Gemelli, del delegato provinciale Coni Claudio Perri e dell'assessore comunale allo Sport Claudio Molè.

 

 

KARATE: BUONI PIAZZAMENTI DELLA MARTIAL KROTON RYU.

karate openAnche l'Asd Martial Kroton Ryu si è difesa con buoni piazzamenti nel Kumite alla 16° edizione degli open d'Italia. La scuola purtroppo non è salita sul podio. Un quinto posto di Pasquale Marullo nella classe Esordienti B, 57 kg, tre settimi posti conquistati da Carlo Bellino cl. juniores 68 kg, Giuseppe Franco cl. Es B, 70 kg e Martina Vona cl. Juniores, +59 kg, per ultimo i due undicesimi di Claudia Martino cl. Es B, +63 kg e Luca Esposito cl. Juniores, 76 kg, sono stati il bilancio dei Karateka Pitagorici. Bilancio che si può considerare positivo considerato l'alto numero di partecipanti, ben 1011 atleti, 644 maschi e 367 femmine, rappresentanti 247 società di 18 nazioni, che si sono cimentati nella gare di kumite. La competizione, su 9 tappeti, si è svolta regolarmente grazie alla collaborazione di tutti i presenti, dal gruppo organizzatore, agli ufficiali di gara, dagli atleti, al calorosissimo pubblico presente. E' stata una gara molto impegnativa, ma altrettanto ricca di emozioni, afferma il maestro Bellino, nel vedere i nostri atleti vincere diversi incontri con atleti stranieri ed italiani sfiorando di misura il podio. Sicuramente alcuni di loro avrebbero meritato di più dal punto di vista tecnico, ma tutto questo fa parte dell'aspetto agonistico. Comunque bravi tutti gli atleti che hanno difeso con grande valore i colori sociali della Martial e della bandiera regionale di Karate Calabria per il Mondo.