Martedì, 22 Settembre 2020

SPORT NEWS

Pallanuoto: vittorie al cardiopalmo per la Serie B e l'Under 17 della Rari Nantes Crotone

Posted On Martedì, 11 Febbraio 2020 10:32 Scritto da Riceviamo e pubblichiamo

Weekend al cardiopalma per la Rari Nantes L. Auditore nelle due partite casalinghe di sabato a Bari della Serie B e domenica a Taranto Under17. Partite vinte entrambe bei momenti già li della gara.

Sintesi. SerieB, mancano 14 secondi al termine della partita. Punteggio di 9-9. Là Rari Nantes Auditore recupera il pallone e Mister Kekko Arcuri chiama il time out decisivo ancora a disposizione. Disegna il gioco ai suoi ragazzi. Palla da Davide Conte a Federico Latanza che vede al momento giusto il taglio di Rene Bezić che sfrutta l’uscita dal centro area di Checco Pellegrini e conquista un giustissimo rigore a 4 secondi dal termine del match. Bezic è una sentenza! 10-9 per la Rari!

Under17, dopo un’intera partita ad inseguire la Mediterraneo Village Taranto gli ultimi minuti sono determinanti per conquistare l’intera posta in palio e mantenersi imbattuti in campionato. Dal meno due a pochi minuti dalla fine Nicolas Cavallaro e compagni ribaltano la situazione con un pesantissimo parziale di 4-0 che lascia attoniti i tarantini ed il pubblico di casa. Resilienza è l’unica parola utile per descrivere l’atteggiamento dei nostri ragazzi che non vogliono fermarsi nonostante le enormi avversità che stanno affrontando. Sempre fuori casa. Sempre in viaggio. Al sabato ed alla domenica. Ma continuano a vincere. Che carattere. Gli applausi non servono più. Perché non bastano più. Questi ragazzi hanno qualcosa dentro che li rende unici.

Commento. #SerieB│Seconda partita casalinga a Bari per l’Auditore e seconda vittoria. Si pensava ad una partita difficile data la consistenza e forza dell’avversario per giunta arrivato allo @Stadio del Nuoto con l’intento di riscattare la falsa partenza delle prime tre partita di campionato dove ha raccolto un solo punto. La classica sorpresa in negativo. Sebbene il roster presenti giocatori di livello quali Puglisi, Tagliaferri, Mattarella, Piazza e l’ex di turno @Pasquale Palermo, tutti giocatori con enorme esperienza in campionato di categorie superiori. E l’inizio invero è tutt

o di marca palermitana: all’iniziale vantaggio di Bezic su rigore, infatti si susseguono tre goal di ottima fattura e frutto di combinazioni di altissima qualità della squadra di mister Puleo, con Mattarella e Piazza sugli scudi. E il parziale poteva essere davvero più pesante se uno strepitoso @Simone Sibilla non avesse neutralizzato un rigore (il quarto per lui in quattro partite!) e tutta una serie di conclusioni in porta con parate di alta qualità tecnica e atletica. Le azioni di attacco dei crotonesi appaiono sterili sebbene Sassanelli e Pellegrini alternandosi nel ruolo di centroboa si dannano per dare profondità e punti di riferimento. Dopo il richiamo di mister Arcuri l’inizio del secondotempo vede i pitagorici pareggiare in meno di un minuto. Al 3-2 di @Aldo Amatruda fa seguito il 3-3 di Bezic con il quale si conclude la frazione e si va al cambio di campo. Il terzotempo è l’anticamera di quanto succederà nell’ultima frazione.

Il tempo si chiude con un 3-2 per i ragazzi palermitani che li porta a condurre per 6-5 a seguito delle marcature di Mattarella, Puglisi e Piazza alle quali rispondono Conte (tre goal per lui) e Bezic (5). Le squadre appaiono lunghissime e gli uni contro uno si susseguono, con inevitabile difficoltà da parte dell’arbitro a giudicare falli della difesa o dell’attacco. Il quartotempo non è per deboli di cuore: pronti via e la Waterpolo Palermo si porta sul più due: 7-5 che sembra chiudere l’incontro. Ma prima Bezic, poi Conte e @Giuseppe Candigliota non ci stanno e con azioni imperiose ribaltano il risultato. 8-7 per i padroni di casa ospiti a Bari. Il 9-7 di Conte sembra chiudere l’incontro, ma la reazione degli orgogliosi palermitani che non ci stanno a perdere anche questa partirà li riporta in meno di un minuto sul 9-9. Sembra finita. Ma un’incredibile serie di errori delle due squadre in fase di partenza e ripartenza porta al recupero del pallone da parte dell’Auditore ed alla chiamata illuminata di mister Arcuri per il gioco finale che consegna vittoria e tre punti.

I protagonisti: Simone Sibilla, Mattia Cavallaro, Aldo Amatruda, Davide Conte, Renè Bezic, Lorenzo Ioppoli, Giuseppe Candigliota, Lorenzo Mascaro, Federico Latanza, Francesco Pellegrini, Alessandro Sassanelli, Fabrizio Fusto, Dodò Ruggiero.

#Under17│Non hanno alcuna intenzione di perdere. Vogliono onorare il titolo di Campioni D’Italia conquistato al termine della scorsa stagione fino in fondo. Non ammettono di rinunciare a provarci fino all’ultimo secondo utile. Chi sono? I ragazzi della nostra Under 17.
Riescono a tirar via una vittoria da una partita condotta sempre indietro nel punteggio. Evidentemente la scelta del Comitato Pugliese di imporre che la partita si giocasse a Taranto, sebbene in casa fosse l’Auditore, ha galvanizzato i tarantini e inizialmente demoralizzato i nostri piccoli campioni. Ma alla lunga, la qualità, la bravura e la caparbietà dei pitagorici ha avuto la meglio su tutto. Una vittoria come detto frutto dell’amore resilienza e della capacità di resettare ogni difficoltà e ripartire di slancio proprio da quelle per trarne sempre più forza. La dimostrazione di forza dell’ultima frazione di gioco è emblematica. Cavallaro, Lacaria, Basile, Trisolini, De Lucia, Scaramuzzino cambiano completamente il loro modo di stare in acqua e con un Dodò Ruggiero strepitoso in porta ribaltano il Taranto e portano a casa i tre punti!

I protagonisti: 1 Carlomagno Luigi, 2 Nicolas Cavallaro(1 goal), 3 Peppe Scaramuzzino(3 goal), 4 Andrea Ferrucci(0 goal), 5 Luigi Trisolini(0 goal), 6 Francesco Gerace(0 goal), 7 Davide De Lucia(3goal), 8 Gabriel Mascaro(0 goal), 9 Francesco Basile(1 goal), 10 Lorenzo Iannucci(1 goal), 11 Lacaria Francesco(1 goal), 12 Alessio Nitti(0 goal), 13 Domencio Ruggiero.