fbpx
Mercoledì, 10 Agosto 2022

SPORT NEWS

«La Rari nantes Lucio Auditore sarà il gestore privato della piscina provinciale del Itc “Pertini” di Crotone per i prossimi nove anni». Lo rende noto il presidente della società sportiva, Vincenzo Arcuri. «Nella giornata di oggi – riferisce – abbiamo scaricato dall’Albo pretorio dell’Ente Intermedio il provvedimento di aggiudicazione definitiva con la determinazione dirigenziale numero 2 del 18 gennaio 2021. Il provvedimento, da se, ci consentirà, nelle more della formalizzazione degli atti e adempimenti preliminari e necessari alla stipula della prevista Convenzione, di poter richiedere, ai sensi di legge, la consegna anticipata dell’impianto per interessi preminenti, quali la ripresa, nel rispetto dei protocolli medico-sanitari, Fin e Coni, degli allenamenti per tutti gli atleti che saranno impegnati in competizioni e manifestazioni di interesse e valore nazionale (Campionato nazionale maschile di pallanuoto di Serie B, di Prima squadra, Under 20, Under 18 e Under 16, Under 14)».

«L’interesse preminente – spiega Arcuri – risiede proprio nella necessità di riprendere gli allenamenti per consentire agli atleti di Prima squadra di poter partecipare all’incombente Campionato nazionale di Serie B, Girone 7 (Campania, Calabria, Sicilia), la cui data di inizio è fissata per il 20 febbraio prossimo. Considerando peraltro che i ragazzi sono fermi dal 24 ottobre 2020 e taluni di loro addirittura da quasi un anno, abbiamo l’urgenza di tornare in acqua, nella massima sicurezza e rispettando dettami e regole del caso. Non possiamo fare altrimenti. Non possiamo tirarci indietro proprio ora. Una mancata partecipazione comporterebbe la perdita del diritto sportivo e la retrocessione all’ultima Serie. Un danno incalcolabile per i nostri ragazzi, che già stanno subendo smisurate limitazioni alla loro crescita umana, ma anche per quelle future».
«Vieppiù – rende ancora noto Arcuri –, per come previsto dalla determina dirigenziale del Comune di Crotone numero 10 del 15 gennaio scorso, abbiamo formalizzato, all’Amministrazione comunale di Crotone, la nostra richiesta (protocollo numero 0003927 del 19 gennaio 2021) di utilizzo dell’impianto sportivo natatorio olimpionico, sito in via Giovanni Paolo II, per poter giocare le partite casalinghe, di interesse e valore nazionale, di prima squadra e delle squadre giovanili, qui in città. La speranza è davvero che l’Amministrazione comunale abbia trovato la soluzione, seppur temporanea, per evitare, che in detto periodo storico, le associazioni sportive dilettantistiche cittadine debbano essere costrette a chiedere ospitalità presso impianti sportivi di altre comunità per poter giocare le proprie partite casalinghe o peggio ancora allenarsi. E la speranza a quanto pare non è affatto vana».

«Abbiamo appreso – spiega Arcuri – dagli organi di stampa e dalla lettura delle determinazioni dirigenziali comunali numero 14 e 15 che sabato prossimo 23 gennaio la Asd Pallavolo Crotone debutterà nel proprio campionato nazionale di Serie B femminile in casa, usufruendo, proprio in virtù della citata scelta amministrativa, del Palakrò. Augurando loro il nostro in bocca al lupo, non possiamo che gioire per questa opportunità e attendere speranzosi che la stessa possa essere concessa a noi e a tutti coloro che ne faranno richiesta».

«Forse, proprio oggi – commenta Arcuri –, possiamo dire che abbiamo raggiunto un buon risultato: abbiamo dato una chance alla nostra gloriosa Associazione, possiamo ripartire da qui, nella speranza di poter riprendere a lavorare in vista di obiettivi istituzionali, sociali e sportivi di pregio. È stato un percorso lungo, farraginoso in alcuni casi, molto tortuoso in altri, ma proficuo. Abbiamo lavorato in tutti gli ambiti possibili. A difesa della nostra Associazione - in ambito penale, civile, amministrativo e patrimoniale - con risultati eccellenti. In proposta alle Amministrazioni, provinciale e comunale, al fine di aprire ogni possibile spiraglio che potesse consentirci di far rientrare in acqua, nello spogliatoio, nel gruppo, i nostri ragazzi e recuperare, tutti insieme, il senso di comunità che distinguiamo, da sempre, come forte prerogativa della nostra Associazione».

«Abbiamo tante cose da fare – esorta Arcuri –, tanti eventi da organizzare, ci sarà da festeggiare come si deve il settantesimo compleanno dell’Associazione. Ma, chiaramente, finché, e sarà così nel brevissimo e breve periodo, l’emergenza sanitaria da coronavirus non si sarà attenuata e lascerà spazio, nel medio e lungo periodo, ad una graduale riprese delle attività in ogni settore produttivo, saremo costretti ad essere vigili, attenti, rispettare le regole e avere molta pazienza».

«Fin lì – conclude –, non possiamo fare altro che continuare a ringraziare tutti coloro che ci hanno spronato, sostenuto ed incitato, soprattutto le famiglie dei nostri ragazzi. Siamo e saremo rappresentanti dalla Auditore fintantoché avremo persone come loro da rappresentare».

Pubblicato in Sport

Una nota della provincia di Crotone informa che «si è svolta nel pomeriggio di lunedì 16 dicembre una riunione alla quale hanno partecipato le società sportive NuotatoriKrotonesi, Rari Nantes Crotone, Kroton Nuoto, Amici del Nuoto, assenti ma invitati alla riunione la Lacinia Nuoto ed il Comune di Crotone».

Pubblicato in Attualita'

progetto martinaÈ in programma per domani (sabato 17 febbraio), alle ore 10, presso l’istituto d’istruzione Superiore “Sandro Pertini”, il service del Lions Club di Crotone Host progetto Martina “Parliamo coi Giovani dei tumori – Lezioni contro il silenzio”. L’incontro sarà moderato da Nicola Di Maio, già primario del laboratorio di analisi dell'ospedale civile San Giovanni di Dio di Crotone; porteranno il loro saluto Vito Sanzo, dirigente istituto d’istruzione superiore Sandro Pertini Crotone, Giancarlo Sitra - Presidente Lions Club Crotone Host e Sergio D'Ippolito direttore Ds unico Asp di Crotone; relatrice sarà la Tullia Prantera direttore dell’Unità operativa complessa di Oncologia dell'Ospedale civile San Giovanni di Dio di Crotone; mentre le conclusioni sono affidate all’avvocato Giuseppe Barbuto, presidente Zona 23 VII Circoscrizione del Lions. L’iniziativa si svolgerà nell’ambito dell’attività di volontariato all’interno dei percorsi di “educazione alla salute” organizzati nelle scuole. «L’obiettivo che ci siamo dati – dichiara il presidente Giancarlo Sitra – è quello di sensibilizzare i giovani al corretto stile di vita e tutelare la salute nel segno della lotta al cancro, fornendo ai giovani conoscenza per la prevenzione e la diagnosi precoce. Il Progetto Martina porta a conoscenza dei giovani le modalità di lotta ai tumori. Questo progetto prende il nome da una ragazza di nome Martina, felice ed entusiasta della vita. Un giorno Martina sentì un piccolo nodulo alla mammella, al quale non diede molto peso. Poi Martina sentì il suo nodulo crescere e si sottopose ad esami diagnostici che evidenziarono un tumore in stadio avanzato… Ora Martina non c’è più. Ha però lasciato un testamento che il Lions ha raccolto. Ha espressamente chiesto che “i giovani siano accuratamente informati ed educati ad avere maggiore cura della propria salute e maggiore attenzione al proprio corpo». Da allora, cadeva l’anno scolastico 1999/2000, il Lions ha cominciato a Padova a parlare coi giovani nelle scuole per informarli, tramite i suoi soci medici specialisti, come fa qui a Crotone la specialista dottoressa Tullia Prantera, per informarli sulle metodologie di lotta ai tumori. Il successo di questo progetto partito da Padova, città natale di Martina, ha fatto sì che fosse adottato da tutti i Lions Club italiani nella convinzione che i tumori possono essere combattuti con la conoscenza e la cultura. Ecco perché i Lion vanno nelle scuole a parlare e formare gli studenti di età compresa tra i 16 ed i 18 anni, tramite medici di comprovata esperienza. Ogni anno i Lion parlano a 150.000 studenti italiani e molte scuole ormai in Italia attuano il Progetto con ricorrenza annuale. Dopo la lectio magistralis della dottoressa Tullia Prantera gli studenti compileranno un test di apprendimento e di gradimento che riconsegneranno all'oncologa in servizio presso il San Giovanni di Dio.

 

 

 

 

Pubblicato in Attualita'

premio loriaVenerdì tredici maggio, con inizio alle ore 10, presso l'auditorium dell'Istituto "Sandro Pertini" si terrà la cerimonia di premiazione della XIV edizione del premio nazionale di poesia "Franco Loria - città di Crotone" inserita da sempre nell'ambito dei festeggiamenti mariani; saranno consegnati gli attestati di partecipazione, i premi in denaro e le targhe artistiche create e offerte dall'orafo crotonese Michele Affidato.


Il premio da sempre rivolto agli studenti delle scuole di primo e secondo grado della regione Calabria ha come tema l'amore come dono di sé, il farsi "prossimo" nei piccoli e grandi gesti quotidiani amando ogni uomo come proprio fratello". Già nell'edizione del 2015 è stata aggiunta una nuova sezione con poesie inedite a tema libero rivolta ai poeti italiani maggiorenni; grande è stata la partecipazione con poesie giunte da ogni parte d'Italia.


La manifestazione vedrà anche la partecipazione dei ballerini della Maria Taglioni Dance Project di Crotone. Saranno presenti tutti i componenti della giuria; la signora Luigina Rizzuto, Giovanna e Valentina Loria, i poeti Bruno Tassone e Mimmo Stirparo. Porterà il contributo dell'Amministrazione comunale Antonietta Giungata assessore alla Cultura del Comune, don Bernardino Mongelluzzi della Curia di Crotone, Michele Affidato; parteciperanno tanti alunni delle scuole con i loro docenti e personalità della cultura.

 

 

 

 

Pubblicato in Cultura e spettacoli

openday8Sono rimaste aperte oggi, dalle 15:30 alle 18:30, le due sedi dell'istituto "Pertini-Santoni" di Crotone per gli alunni che dovranno scegliere la scuola secondaria di 2° grado per il prossimo anno scolastico 2015-2016. E' stata un'occasione per la scuola di spiegare a genitori e ragazzi quali siano i diversi percorsi formativi offerti dai vari indirizzi. Sono stati i docenti e salcuni tudenti a guidare i visitatori all'interno dei due istituti per mostrare i laboratori e gli spazi didattici. Nella sede di viale Matteotti, gli studenti che intenderanno effettuare tale scelta hanno potuto conoscere le attività connesse agli indirizzi di Tecnico della Grafica e della Comunicazione; Tecnico per il Turismo; Professionale per i Servizi Commerciali; Professionale per le Produzioni Audiovisive. Mentre nella sede di Via G. Da Fiore (Ex Geometra) sono state illustrate le opportunità degli indirizzi per Liceo Artistico e Istituto Tecnico Costruzioni Ambiente e Territorio. In entrambi gli istituti sono state allestite delle piccole mostre. Nella Gallery i lavori proposti dai ragazzi del Liceo artistico, con dipinti, gioielli e piccoli oggetti fashion.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pubblicato in Attualita'