fbpx
Giovedì, 18 Agosto 2022

SPORT NEWS

Espugnata Palermo! L'Auditore chiamata ad una prova maiuscola, dopo la meritata sconfitta contro la Polisportiva Acese nel precedente scontro diretto, non solo ha risposto presente ma lo ha fatto gridando a tutti quanto forte sia e quali siano le proprie intenzioni.

Pubblicato in Sport

Nella nona giornata del Campionato nazionale di Pallanuoto maschile di Serie B la Rari Nantes "L. Auditore" affronterà, a Catania, ospiterà la Polisportiva Acese, in quello che si definisce uno scontro diretta in testa alla classifica.

Pubblicato in Sport

Dopo il rinvio imposto dai numeri del contagio pandemico, sabato 12 febbraio prossimo inizierà il Campionato nazionale di pallanuoto maschile di Serie B. Il Campionato vedrà ai nastri di partenza 40 squadre divise in 4 gironi per prossimità territoriale.

Pubblicato in Sport

«La Rari nantes Lucio Auditore sarà il gestore privato della piscina provinciale del Itc “Pertini” di Crotone per i prossimi nove anni». Lo rende noto il presidente della società sportiva, Vincenzo Arcuri. «Nella giornata di oggi – riferisce – abbiamo scaricato dall’Albo pretorio dell’Ente Intermedio il provvedimento di aggiudicazione definitiva con la determinazione dirigenziale numero 2 del 18 gennaio 2021. Il provvedimento, da se, ci consentirà, nelle more della formalizzazione degli atti e adempimenti preliminari e necessari alla stipula della prevista Convenzione, di poter richiedere, ai sensi di legge, la consegna anticipata dell’impianto per interessi preminenti, quali la ripresa, nel rispetto dei protocolli medico-sanitari, Fin e Coni, degli allenamenti per tutti gli atleti che saranno impegnati in competizioni e manifestazioni di interesse e valore nazionale (Campionato nazionale maschile di pallanuoto di Serie B, di Prima squadra, Under 20, Under 18 e Under 16, Under 14)».

«L’interesse preminente – spiega Arcuri – risiede proprio nella necessità di riprendere gli allenamenti per consentire agli atleti di Prima squadra di poter partecipare all’incombente Campionato nazionale di Serie B, Girone 7 (Campania, Calabria, Sicilia), la cui data di inizio è fissata per il 20 febbraio prossimo. Considerando peraltro che i ragazzi sono fermi dal 24 ottobre 2020 e taluni di loro addirittura da quasi un anno, abbiamo l’urgenza di tornare in acqua, nella massima sicurezza e rispettando dettami e regole del caso. Non possiamo fare altrimenti. Non possiamo tirarci indietro proprio ora. Una mancata partecipazione comporterebbe la perdita del diritto sportivo e la retrocessione all’ultima Serie. Un danno incalcolabile per i nostri ragazzi, che già stanno subendo smisurate limitazioni alla loro crescita umana, ma anche per quelle future».
«Vieppiù – rende ancora noto Arcuri –, per come previsto dalla determina dirigenziale del Comune di Crotone numero 10 del 15 gennaio scorso, abbiamo formalizzato, all’Amministrazione comunale di Crotone, la nostra richiesta (protocollo numero 0003927 del 19 gennaio 2021) di utilizzo dell’impianto sportivo natatorio olimpionico, sito in via Giovanni Paolo II, per poter giocare le partite casalinghe, di interesse e valore nazionale, di prima squadra e delle squadre giovanili, qui in città. La speranza è davvero che l’Amministrazione comunale abbia trovato la soluzione, seppur temporanea, per evitare, che in detto periodo storico, le associazioni sportive dilettantistiche cittadine debbano essere costrette a chiedere ospitalità presso impianti sportivi di altre comunità per poter giocare le proprie partite casalinghe o peggio ancora allenarsi. E la speranza a quanto pare non è affatto vana».

«Abbiamo appreso – spiega Arcuri – dagli organi di stampa e dalla lettura delle determinazioni dirigenziali comunali numero 14 e 15 che sabato prossimo 23 gennaio la Asd Pallavolo Crotone debutterà nel proprio campionato nazionale di Serie B femminile in casa, usufruendo, proprio in virtù della citata scelta amministrativa, del Palakrò. Augurando loro il nostro in bocca al lupo, non possiamo che gioire per questa opportunità e attendere speranzosi che la stessa possa essere concessa a noi e a tutti coloro che ne faranno richiesta».

«Forse, proprio oggi – commenta Arcuri –, possiamo dire che abbiamo raggiunto un buon risultato: abbiamo dato una chance alla nostra gloriosa Associazione, possiamo ripartire da qui, nella speranza di poter riprendere a lavorare in vista di obiettivi istituzionali, sociali e sportivi di pregio. È stato un percorso lungo, farraginoso in alcuni casi, molto tortuoso in altri, ma proficuo. Abbiamo lavorato in tutti gli ambiti possibili. A difesa della nostra Associazione - in ambito penale, civile, amministrativo e patrimoniale - con risultati eccellenti. In proposta alle Amministrazioni, provinciale e comunale, al fine di aprire ogni possibile spiraglio che potesse consentirci di far rientrare in acqua, nello spogliatoio, nel gruppo, i nostri ragazzi e recuperare, tutti insieme, il senso di comunità che distinguiamo, da sempre, come forte prerogativa della nostra Associazione».

«Abbiamo tante cose da fare – esorta Arcuri –, tanti eventi da organizzare, ci sarà da festeggiare come si deve il settantesimo compleanno dell’Associazione. Ma, chiaramente, finché, e sarà così nel brevissimo e breve periodo, l’emergenza sanitaria da coronavirus non si sarà attenuata e lascerà spazio, nel medio e lungo periodo, ad una graduale riprese delle attività in ogni settore produttivo, saremo costretti ad essere vigili, attenti, rispettare le regole e avere molta pazienza».

«Fin lì – conclude –, non possiamo fare altro che continuare a ringraziare tutti coloro che ci hanno spronato, sostenuto ed incitato, soprattutto le famiglie dei nostri ragazzi. Siamo e saremo rappresentanti dalla Auditore fintantoché avremo persone come loro da rappresentare».

Pubblicato in Sport

Weekend al cardiopalma per la Rari Nantes L. Auditore nelle due partite casalinghe di sabato a Bari della Serie B e domenica a Taranto Under17. Partite vinte entrambe bei momenti già li della gara.

Pubblicato in Sport

Serie BKT 25esima giornata│Brescia-Crotone, stadio Rigamonti sabato 23 febbraio ore 15. Ex di turno saranno Gastaldello e il tecnico Corini. Squalificato l’attaccante delle rondinelle (ex Crotone) Torregrossa. Il pitagorico Rohden in campo fin dall’inizio in sostituzione di Zanellato. I 24 convocati dal tecnico Stroppa per la trasferta di Brescia: Cordaz, Curado, Cuomo, Golemic, Rohden, Firenze, Spolli, Benali, Machach, Figliuzzi, Gomelt, Milic, Kargbo, Barberis, Marchizza, Molina, Zanellato, Festa, Vaisanen, Simy, Valietti, Pettinari, Sampirisi, Mraz.

 

Probabili formazioni:
Brescia (4-3-1-2) : Alfonso, Cistana, Romagnoli, Gastaldello, Sabelli, Tonali, Ndoj, Bisoli, Spalek, Rodriguez, Morosini. All. Corini
Crotone (3-5-2) : Cordaz, Vaisanen, Spolli, Golemic, Sampirisi, Rohden, Molina, Benali, Milic, Simy, Pettinari. All. Stroppa
Arbitro: Riccardo Ros di Pordenone
Assistenti: Bresmes - Cipressa
Quarto giudice: Francesco Guccini di Albano Laziale.

 

Il pre-partita.
Migliore attacco (50 gol realizzati), miglior marcatore, Donnarumma, con 21 reti, secondo goleador delle rondinelle, Torregrossa con nove centri. Entrambi non saranno della partita, il primo per squalifica, il secondo per motivi fisici. All’assenza dei due bomber si aggiungono quelle del difensore, ex Crotone, Martella, Dessena, Curcio, Mateju. Assenze importanti che, in ogni caso, non alterano il valore della capolista Brescia potendo disporre di un ottimo organico, ma che non incute alcun timore reverenziale ai pitagorici per come si stanno esprimendo contro le prime della classifica. Non tragga in inganno il terzultimo posto attuale, gli uomini di mister Stroppa non hanno mai abbassato la guardia nei confronti dell’avversario di turno, indipendentemente dalla classifica. Chi sta preoccupando il Crotone nel corso del campionato non sono gli avversari, ma il comportamento ostile di alcuni arbitri che, con decisioni inventate, creano le condizioni affinché sia sconfitto. Sperando nell’imparzialità del signor Riccardo Ros, arbitro del prossimo incontro, il risultato finale non sarà scontato a favore delle rondinelle di mister Corini, ex della giornata insieme al difensore Gastaldello, gli altri due ex, l’attaccante Torregrossa e il difensore Martella, non saranno della partita.
La squadra del presidente Gianni Vrenna ha uomini in grado di competere contro chiunque. Se la classifica non parla a loro favore è dovuto all'imparzialità degli arbitri che, oltre a negare rigori, sono anche depositari nei confronti dei pitagorici di squalifiche immeritate. Se colui che designa gli arbitri è al corrente del danno che si sta arrecando al Crotone, i prossimi arbitri designati dovrebbero fare sfocio di assoluta imparzialità. Non dovesse essere così viene da dire, senza temere alcuna smentita, che ha ragione il presidente Gianni Vrenna quando afferma che la sua squadra da fastidio a qualcuno anche nella cadetteria. Per quanto riguarda la prossima trasferta, la sicura novità a proposito della formazione sarà il ritorno del centrocampista Rohden per fine squalifica. Altra novità potrebbe essere la presenza dell’attaccante Simy al fianco di Pettinari per una maggiore spinta offensiva. Nessun cambio di uomini in difesa essendo certa la conferma di Vaisanen a destra, Spolli centrale, Golemic a sinistra.
Trio di centrocampo con il dubbio Barberis a beneficio di Molina o Firenze, insieme a Rohden e Benali. Sampirisi a destra, Milic a sinistra, a completamento del quintetto mediano ma con il compito di non sguarnire troppo il reparto arretrato. Mister Corini dovrà fare a meno della coppia d’attacco Donnarumma, Torregrossa (trenta gol in due) ed al loro posto Morosini, Rodriguez. Altra assenza in difesa dove mancherà l’esterno Martella il cui sostituto potrebbe essere Gastaldello che verrebbe impiegato centrale con relativo spostamento di Sabelli a sinistra.
Le dichiarazioni di mister Stroppa alla vigilia dell’incontro: «I fatti accaduti nel corso dell’ultimo incontro casalingo contro il Pescara sono argomento della società che si sta muovendo nell’interesse della squadra e dell’immagine di tutta la dirigenza – ha dichiarato mister Stroppa – per quanto mi riguarda sono concentrato insieme ai giocatori esclusivamente alla prossima sfida di Brescia. Affrontiamo una squadra – ha continuato il tecnico pitagorico – capolista del girone che non è in cima alla classifica per caso. La posizione di battistrada l’ha guadagnata con i punti conquistati nel corso delle partite disputate. Diversamente da noi che siamo in ritardo per punti conquistati. Nonostante ciò – ha detto Stroppa – la mia squadra ha dimostrato di essere in salute nelle ultime partite, al netto del risultato finale. Contro il Pescara abbiamo costruito molte occasioni da gol, colpito due pali e ci sono stati negati due calci di rigore, siamo in buona forma ed esiste in noi la fiducia di fare bene in seguito con la consapevolezza di migliorare ancora. All’andata contro il Brescia abbiamo disputato una partita con dieci uomini (espulso Golemic) contro undici e non abbiamo perso. Sabato sarà diverso, dobbiamo fare punti contro la prima della classe». Pensando al prossimo ravvicinato confronto con il Palermo (martedì 26 febbraio ore 21) mister Stroppa a proposito di un eventuale turnover ha dichiarato: «Vorrei valutare non solo Brescia, ma anche Palermo e Padova, bisogna fare i conti su chi recupererà meglio, la squadra sta bene , mi piacerebbe fare un bel turnover perché in questo momento meriterebbero tutti di giocare».

 

 

 

 

 

 

Pubblicato in Sport
Pagina 2 di 31