Lunedì, 25 Gennaio 2021

SPORT NEWS

«Sono emozionato. Questo è uno dei giorni più belli della mia vita, non solo della mia carriera. E' il riconoscimento per una vita di sacrifici, di impegno, di amore per lo sport ma anche per la mia Crotone». Ha accolto con queste parole Tobia Loriga l'encomio solenne, massima onorificenza cittadina, che il sindaco Vincenzo Voce gli ha conferito questa mattina nella sala consiliare nel corso di una cerimonia semplice ma allo stesso tempo solenne come è giusto che sia stato per celebrare uno dei figli migliori della città.

Pubblicato in Sport

«Abbiamo ancora tutti negli occhi e nel cuore l'emozione e la commozione che venerdì ci ha regalato, dentro e fuori dal ring, uno straordinario Tobia Loriga». È quanto scrive il sindaco di Crotone, Vincenzo Voce.

Pubblicato in Sport

mustafa ospdedale crotone«Ho appreso con sgomento – scrive il sindaco di Crotone, Ugo Pugliese – dell'aggressione avvenuta all'uscita dell'ospedale, alla fine del suo turno di lavoro, alla dottoressa Nuccia Calindro da parte di un uomo armato di cacciavite. Una aggressione ignobile, che condanno e che poteva avere conseguenze ancora più gravi senza l'intervento di un venditore ambulante presente alla scena ed il pronto intervento degli uomini delle Forze dell'Ordine. A loro va il plauso e la riconoscenza di tutta la comunità. La dottoressa Calindro è stata affidata alle cure dei suoi colleghi. Alla dottoressa Calindro e alla sua famiglia giunga la solidarietà e vicinanza personale e della comunità cittadina. L'aggressione alla dottoressa Calindro, alla quale auguriamo di rimettersi presto, nella sua inaccettabilità' e inciviltà, è un ulteriore segnale di una pericolosa deriva che la comunità che rappresento respinge e non intende imboccare. Il rispetto per chi ha una funzione, per chi svolge una professione, il rispetto per l'altro, in generale, è un principio cardine al quale nessuno di noi intende derogare. In questa vicenda triste tuttavia si è accesa anche una luce importante: quella di Mustafa, il venditore ambulante che lavora all'esterno dell'ospedale. Senza il suo intervento le conseguenze sarebbero state gravissime. Mustafa senza esitare è intervenuto salvando la dottoressa Calindro da ulteriori e più gravi conseguenze. Mustafa è un esempio per tutti noi, di come realmente "gli altri siamo noi". Ed è un gesto che va evidenziato. Proporrò alla Giunta per un riconoscimento dell'encomio solenne, massima onorificenza cittadina, che spero di potergli consegnare presto nella Casa Comunale. La comunità gli è grata non solo per il suo pronto intervento ma soprattutto per aver confermato che l'umanità ed il rispetto delle persone sono le uniche strade percorribili».

 

 

 

 

 

Pubblicato in Cronaca

encomio solenneL’abbraccio della città al Crotone calcio con l’Encomio solenne. È stato consegnato questa sera nella sala consiliare del Comune il riconoscimento ufficiale dell'Amministrazione a tutta la dirigenza, allo staff tecnico, ai giocatori. L’encomio solenne è la massima onorificenza cittadina concessa con un provvedimento di giunta comunale all'Fc Crotone per la conquista della serie A. La sala comunale, per l’occasione, sembrava la curva sud dello stadio Ezio Scida, con picchi di gioia al pari di quando i rossoblù vanno in gol. Applausi scroscianti all’arrivo dei giocatori nell’aula. Presenti le massime autorità militari e religiose. Poche parole, ma affettuose da parte del sindaco Peppino Vallone all’indirizzo della dirigenza: «In questo periodo a Crotone non c’è famiglia o cittadino che non festeggi la promozione del Crotone. L’obiettivo della promozione è un traguardo che non si raggiunge a caso, è il frutto di sacrifici e di una sana programmazione. Grazie al Crotone calcio per aver fatto questo regalo alla città».

 

vrenna saccoSubito dopo è intervenuto il presidente Raffaele Vrenna apparso alquanto commosso per la prima volta da quando guida insieme al fratello Gianni e a Sasà Gualtieri il Crotone calcio: «La vera forza di questo Crotone è stata la città e i cittadini tutti. Un grazie a tutta la provincia e alla Calabria che in questa stagione ci hanno sempre seguito con attenzione». Altro ringraziamento particolare, il presidente Vrenna, lo ha rivolto a tutte le forze dell’ordine e a sua eccellenza il prefetto Vincenzo De Vivo per come hanno gestito l’ordine pubblico all’interno e fuori dallo stadio. Emozionati tutti i giocatori quando hanno ricevuto il regalo preparato dall’orafo crotonese Gerardo Sacco, presente anche lui proprio oggi che ha compiuto gli anni. Man mano che i giocatori venivano premiati un lungo applauso accompagnava la consegna del premio. Una vera ovazione si è levata all’indirizzo di Raffaele Palladino quando per ultimo è stato chiamato a ricevere il premio.

 

encomio solenne3Era quasi scontato che avvenisse ciò avendo Palladino messo a segno in quel di Modena il rigore che ha consentito al Crotone di pareggiare l’incontro e di salire in serie A con due giornate di anticipo. Un altro giocatore che merita di essere ricordato a parte, è Matteo Paro. Nel campionato appena terminato ha giocato poco per problemi fisici, ma conta al suo attivo con la maglia del Crotone la doppia promozione storica. Stagione 2003/2004 Matteo Paro, infatti, conquistò con il Crotone la storica promozione in serie B. Undici anni dopo torna a Crotone e si ripete, prendendo parte alla prima promozione in serie A. Oltre ai calciatori, la dirigenza, lo staff tecnico, l’encomio solenne lo hanno ricevuto anche l’addetto stampa Luigi Ierardi e coloro che operano nell’ambito amministrativo. Dopo la cerimonia dell’encomio solenne la festa è continuata in piazza della Resistenza.      

 

 

 

Pubblicato in Cronaca

Come aveva annunciato il sindaco Peppino Vallone nell'immediatezza della storica promozione in serie "A" conseguita la scorsa settimana dall'F.C. Crotone calcio, la giunta comunale ha approvato con apposita delibera il conferimento dell'Encomio solenne alla squadra dei fratelli Vrenna. «Con l'atto di giunta - spiega una nota - si concretizza questo momento di ulteriore comunione tra la comunità cittadina e i ragazzi rossoblù che hanno portato il nome di Crotone in alto e hanno offerto a livello nazionale ed internazionale una immagine positiva della città».

 

«L'Encomio solenne - prosegue la nota - è previsto dal Regolamento per la concessione delle civiche benemerenze e costituisce un riconoscimento per i cittadini per il personale apporto al miglioramento della qualità della vita e della convivenza sociale conseguente al generoso impegno nel campo del lavoro, nella produzione di beni, nelle professioni, nel commercio, nello sport, nell'assistenza ai bisognosi, nella gestione politica e amministrativa di istituzioni pubbliche e private, nonché per l'esemplare affezione ed interessamento verso la città e la comunità di Crotone».

 

Nella delibera adottata dalla giunta comunale, proposta dal sindaco Vallone, si sottolinea che il prestigioso risultato sportivo raggiunto dall' F.C. Crotone corona l'egregio lavoro portato avanti dalla dirigenza nel corso di oltre 25 anni di attività e che il traguardo è stato raggiunto grazie alla competenza e la professionalità della società che ha saputo creare un vero e proprio modello sportivo e societario. «L'eccezionale stagione - continua il testo del provvedimento - ha visto l'impegno dello staff tecnico che ha saputo plasmare una squadra che si è imposta sul piano tecnico in tutti i campi del territorio nazionale ed il risultato è merito degli atleti della squadra che hanno dimostrato grande attaccamento alla maglia ed alla città e si sono dimostrati campioni dentro e fuori dal rettangolo di gioco».

 

«La promozione dell'F.C. Crotone  - sottolinea l'amministrazione comunale - apre prospettive positive in materia di sviluppo del territorio cittadino. La giunta comunale, interpretando il sentire di tutta la comunità cittadina che si è stretta intorno alla squadra e volendo testimoniare la gratitudine per quanto di importante fatto ha concesso all' F.C. Crotone l'Encomio Solenne. Ma l'encomio non va solo alla società. L'amministrazione ha inteso ringraziare tutti i protagonisti di questa fantastica avventura conferendo nominalmente dell'Encomio Solenne: dal presidente Raffaele Vrenna, a tutta la dirigenza, lo staff tecnico, lo staff societario, la rosa e tutti coloro che appartengono alla famiglia del Crotone Calcio che oggi è anche la famiglia di tutta la città».

 

L'Encomio Solenne sarà conferito dal sindaco Vallone nel corso di una cerimonia ufficiale che si terrà nella Sala Consiliare a fine campionato. Il maestro orafo Gerardo Sacco sta realizzando per l'occasione un'opera esclusiva che resterà nella bacheca della società accanto ai trofei conquistati dai rossoblù ed inoltre una serie unica e personalizzata per lo staff societario ed i giocatori per ricordare la grande impresa della serie "A".

Pubblicato in Sport

crotone festa2(Foto: Paolo Pulvirenti) «Proporrò nella prossima giunta comunale l'assegnazione dell'encomio solenne, la massima onorificenza cittadina, al Crotone calcio per quanto di meraviglioso ha realizzato per la nostra comunità». Ad annunciarlo è il sindaco Peppino Vallone. «Encomio solenne - spiega il sindaco - che andrà a Raffaele e Gianni Vrenna, a Sasà Gualtieri, a Peppe Ursino, a tutta la dirigenza, al mister Juric ed a tutto lo staff tecnico, ai giocatori, naturalmente, a partire dal nostro capitano Claiton. A tutta la squadra, dalla dirigenza agli atleti, arriverà, attraverso l'encomio solenne, la gratitudine di tutta la comunità cittadina che in queste ore è stata già manifestata con la spontanea festa di popolo che ha salutato l'impresa della nostra squadra».

 

«L'encomio, che pensiamo di consegnare in una cerimonia ufficiale nella Casa comunale alla fine di questa straordinaria stagione sportiva, è un atto sentito e doveroso per quello che l'Fc Crotone ha saputo realizzare e che travalica l'aspetto sportivo. In queste ore tutto il paese, attraverso i media nazionali, sta conoscendo ed apprezzando la bella pagina che una squadra di una piccola città del sud ha saputo scrivere attraverso l'impegno e la passione. L'immagine che il Crotone Calcio, ma anche la città ed i cittadini stanno offrendo, sta commuovendo il paese».

 

«I rossoblù - commenta Vallone - hanno dimostrato che la Calabria e il Sud in generale sono capaci di creare positività. Per questo l'impresa della squadra travalica l'aspetto sportivo per abbracciare quello sociale. Attraverso l'encomio solenne, massima onorificenza cittadina, vogliamo ringraziare la squadra, per aver fornito un elemento di riscatto per la nostra terra ma soprattutto per aver aperto la speranza verso il futuro della nostra comunità che avverte la gioia e la responsabilità di quanto è avvenuto in queste ore».

 

 

 

 

 

 

Pubblicato in Cronaca