fbpx
Sabato, 20 Luglio 2024

SPORT NEWS

karate claudia martinoLa karateka crotonese Claudia Martino nella rappresentativa calabrese che ha conquistato la medaglia di bronzo al 32° campionato italiano over 18 e under 18 di Ostia Lido. Ottimo risultato agonistico nazionale per la scuola di karate crotonese del maestro Francesco Bellino ASD Martial Kroton Ryu. Un Bronzo a squadre Kata (forme), classe Seniores conquistato dall’atleta Claudia Martino, componente della formazione calabrese femminile Kata insieme alle compagne: Michela Blefari, della Planet Gym di Mirto – CS e Sara Sgromo della Scuola Karate Curinga CZ, che si sono aggiudicate il podio del 3° posto, al 32° Campionato Italiano a Rappresentative regionali di Ka/Ku M/F over 18 under 18, svoltosi sabato 21 e domenica 22 gennaio presso il Centro Olimpico Federale Fijlkam di Ostia Lido – ROMA. La convocazione di Claudia è giunta nei mesi dello scorso anno, dal Centro Tecnico Regionale Calabria. Buona anche la prova di Giuseppe Franco, un altro atleta della Martial il quale, convocato nella formazione maschile Kumite seniores kg.84, ha contribuito con la sua buona performance alla conquista dell’onorevole 5° posto del team maschile. Nel complessivo il CTR Calabria ha ottenuto un Bronzo a squadre Kata femminile seniores, tre 5° posto (Kata a squadre maschile seniores, Kumite a squadre maschile seniores e Kumite a squadre Femminile Seniores), due 7° posto ( Kata a squadre maschile giovanile, Kumite a squadre maschile giovanile) e un 11° posto Kumite a squadre femminile giovanile. A fine gara tutta la delegazione calabrese formata dagli atleti, dallo staff tecnico CTR e dirigenti hanno ricevuto i complimenti dal presidente Fijkam Calabria M° Gerardo Gemelli e dal Vicepresidente regionale, settore Karate, Francesca Bilardi presenti alla prestigiosa competizione nazionale.

 

 

 

Pubblicato in Sport

Nessun vincitore crede al caso. Infatti l'istruttore crotonese Giuseppe Marziano era ben consapevole del lavoro di preparazione svolto, del livello raggiunto e della qualità tecnica che poteva esprimere tanto che, in occasione del Gran Prix Nazionale d'Umbria, è riuscito a conquistare una meritatissima medaglia d'oro nelle categorie "Veterans A(+36) e B+46)" accorpate. L'evento di carattere nazionale si è disputato l'8 e il 9 aprile scorso, presso il palazzetto dello sport di Orvieto, ed è stato organizzato dalla Fik (Federazione italiana karate) e patrocinato dall'amministrazione comunale di Orvieto, dove sono confluiti un migliaio di atleti suddivisi nelle varie categorie di classi e di peso maschili e femminili. Tra questi era appunto presente anche l'atleta crotonese, il quale, accompagnato dal maestro Aldo Mercuri di Lamezia Terme, ha partecipato nella specialità Kata, riuscendo a superare le prime tre prove a punteggio e arrivare così alla finalissima che lo ha visto contrapposto al bravissimo atleta romano Nico Elia della "Sport evolution srl ssd" della categoria Veterans A. Nonostante i dieci anni circa di differenza di età a sfavore dell'istruttore Marziano, quest'ultimo è riuscito a primeggiare grazie alla potenza espressa, unita alla precisione e al coordinamento che hanno sempre contraddistinto l'atleta crotonese durante la sua carriera agonistica, anche in altre federazioni. Un altro fattore che ha contribuito alla vittoria dell'istruttore è stata la sua determinazione per questa gara, affrontandola con grande grinta e volontà, infatti spesso il successo non viene solo con la vittoria, ma talvolta anche già col voler vincere. La competizione era molto importante e sentita da tutti partecipanti, non tanto per il risultato in sé, ma perché inserita nel circuito delle gare valevoli per la qualificazione al Campionato del mondo 2017, che il prossimo autunno si disputerà nella capitale irlandese Dublino, e sarà organizzato dalla Iku (International karate union). Con questo eccellente risultato l'istruttore Marziano ha quindi potuto festeggiare doppiamente, sia per la prestigiosa medaglia d'oro che per la qualificazione al prossimo Mondiale. Soddisfazione è stata espressa anche dal Presidente della Federazione Italiana Karate, Riccardo Mosco, il quale si è complimentato con il Maestro Aldo Mercuri e con Giuseppe Marziano per il risultato ottenuto, augurando un altro successo sotto il cielo d'Irlanda, dove l'istruttore crotonese dovrebbe essere presente con la pattuglia azzurra nella categoria Veterans.

Pubblicato in Sport

andrea marchio collage akcRICCIONE - Il karateca crotonese Andrea Marchio è medaglia d'argento al XVII Open d'Italia. La lunga giornata dedicata al kumite al "Playhall" di Riccione, sabato 2 aprile, è stata la prima delle due giornate che hanno visto 1.876 atleti di 245 club ed 8 nazioni sui suoi 10 tappeti di gara dove si sono disputati incontri di ottimo valore tecnico e tattico. L'Asd Accademia Karate Crotone (Akc), insieme al movimento "Karate Calabria per il Mondo", ha potuto fregiarsi in terra romagnola di una luccicante medaglia d'argento al XVII Adidas Open d'Italia grazie alla pregevole prestazione del campione crotonese Andrea Marchio il quale, nella categoria internazionale Wkf Junior -55 chilogrammi, si è aggiudicato il 2° posto del podio.

 

Andrea Marchio non è nuovo ad exploit del genere, infatti ha al suo attivo già diversi podi di prestigio oltre a due titoli consecutivi di Campione d'Italia. Grande apprezzamento anche per tutto il resto del team pitagorico che ha saputo regalare grandi emozioni pur senza raggiungere il podio come: Isabella Facciolo 5° nei -55 chilogrammi Under21; Fabio Greco 7° e Angelo Arditi 11° nei -67 chilogrammi Senior; Pasquale Gaetano 7° e Gabriele Cavallaro 11° nei -57 chilogrammi Esb; Nicholas Mendicino 7° nei -63 chilogrammi Esb; Francesca Lumare 11° +59 chilogrammi Wkf Junior; Emanuel Lo Iacono 11° -61 chilogrammi Wkf Junior.

 

Deciso in questi risultati dell'accademia anche il ruolo del maestro Rosario Stefanizzi e di tutto lo staff tecnico dell'Akc, del Ctr Calabria e di Karate Calabria per il Mondo . Il numeroso pubblico presente ha partecipato con entusiasmo applaudendo tutte le classi e categorie scese sui tappeti a dimostrazione del valore del karate Italiano. «È la medaglia numnero 228 dice - dichiara il maestro Enzo Migliarese, direttore della storica scuola di karate crotonese – che va ad aggiungersi al palmares nazionale e internazionale della nostra scuola. È una medaglia importante che il nostro Andrea ha voluto dedicare all'atleta campano Adriano Longobardi prematuramente scomparso».

 

 

 

 

Pubblicato in Sport

giuseppe marzianoAl crotonese Giuseppe Marziano che ha conquistato la medaglia d'argento categoria Kata al Campionato del Mondo di Karate (categoria Veterani 36-45 anni), l'Amministrazine comunale ha inteso segnalarlo alla comunità, premiando l'atleta con una pergamena quale ringraziamento per essersi ben distinto a livello mondiale. A Maribor (Slovenia) erano presenti oltre 1.500 atleti provenienti da ogni parte del globo che si sono misurati, dal 4 al 8 novembre, al cospetto di 2.500 spettatori. L'argento conquistato da Marziano avrebbe potuto essere anche oro se la pignoleria ingiustificata di un giudice di gara non gli avvesse assegnato 1/10 di punto in meno. Infatti, il punteggio dell'incontro finale tra l'atleta russo, con il quale si e' battuto in finale, e il crotonese e' stato 24.6 per il russo, 24.5 per il crotonese. La medaglia d'argento conquistata da Giuseppe Marziano rimane in ogni caso un grosso traguardo da parte di un atleta che all'eta' di 45 anni riesce ancora a trovare le giuste motivazioni per conquistare una medaglia in un campionato del mondo qual e' il Karate categoria Kate. In carriera Marziano ha conquistato in totale altre sei medaglie (4 bronzi, 2 oro). A rappresentare il sindaco Peppino Vallone, assente per impegni istituzionali, l'assessore allo Sport Claudio Mole'. «Nel corso dell'atuale anno - ha dichiarato Mole' - l'amministrazione ha messo a disposizione 60.000 euro per tantissimi eventi sportivi che ci sono stati in citta' e lo stesso impegno continuera' nel prossimo anno». Gli impegni agonistici di Giusepe Marziano non terminano con la conquista di quest'ultima medaglia. Disputera' altre tre - quattro gare annui ma nella categoria veterani 46-55 anni. Aprile 2016 sara' presente al Campionato italiano veterani B.

 

 

Pubblicato in Sport

karate follonica«La città di Follonica - riferisce una nota - è stata ancora una volta protagonista del karate di alto profilo nazionale. Si è svolto, infatti, nell'ultimo weekend di settembre il 26° Corso internazionale di karate tradizionale, uno degli appuntamenti fondamentali delladisciplina in Italia. Organizzato dal Comitato regionale toscano, in collaborazione con il Comune di Follonica, Sport Karate Follonica e Follonica sport, ha visto la presenza al Palagolfo di praticanti provenienti da tutta Italia, seguiti da ben dieci tecnici di caratura internazionale. L'entusiasmante esperienza di Follonica, è stata il felice epilogo di una due giorni "storica" per i contenuti degli argomenti trattati. l'Asd Accademia Karate Crotone con il team composto da Gino Greco, Raimondo Calabretta, Orlando Zannino, Vincenzo Malara, Salvatore Cimino e Vincenzo Vutera, ha preso parte attiva all'evento con altri colleghi di Karate Calabria per il mondo. Insieme al maestro Gerardo Gemelli, presidente del Comitato regionale Calabria, erano presenti anche il maestro Luciano Dichiera (Commissione nazionale karate e abilità diverse), il maestro Rosario Stefanizzi (collaboratore tecnico nazionale Master) e il maestro Enzo Migliarese (responsabile Centro tecnico regionale Calabria). Quest'anno è stata presente anche la maestra Yumi Hasegawa, già allenatrice della nazionale "All Japan karate federation" che ha tenuto un seminario sul karate di stile Shito Ryu. Sabato pomeriggio tutto il team dell'Akc ha partecipato al programma dove il direttore tecnico della nazionale italiana, Pierluigi Aschieri, e l'allenatore della nazionale italiana Lucio Maurino, sono stati i relatori di un convegno dal titolo "Un solo Karate", un indirizzo senza assurde barriere ideologiche ed orientato all'implementazione di metodiche sempre più all'avanguardia, rispettose della scienza, alla riscoperta delle radici del karate-do e dei valori culturali e storici in esso rappresentati. Notevole la riuscita del progetto Master presentato e realizzato dai maestri Carlo Maurizzi Franco Quaglia e Massimo Giuliani che sono riusciti a convincere anche gli ultimi scettici sulla bontà del progetto. I convenuti, sotto la guida di uno staff tecnico di alto profilo, hanno potuto spaziare nei due giorni in allenamenti mirati agli stili (Wado ryu, Shito ryu, Goju ryu, Shotokan) kata, Bunkai e kumite . Fra i maestri che fanno parte di questo staff master ci sono nomi tra i più attivi sul territorio nazionale e fra cui spicca anche quello del maestro Rosario Stefanizzi. Presente il vicepresidente nazionale Fijlkam-Karate Sergio Donati che con intelligenza strategica sta dando delle valide risposte al popolo del karate italiano. Commoventi i due momenti durante i quali è stato presentato e premiato il grande maestro Bibi Gufoni (85 anni), unico italiano insignito del grado di 9° Dan ed il momento della premiazione della signora Marina moglie del compianto presidente Fijlkam Matteo Pellicone. Queste due persone rappresentano, in maniera diversa, molto del karate italiano. Gli onori di casa sono stati ad opera del maestro Enzo Bertocci viccepresidente del "Settore Karate" in Toscana con Leonardo Marchi e Massimo Costanzo con i loro collaboratori, insieme al vicepresidente nazionale Sergio Donati. Contestualmente al corso di karate tradizionale hanno fatto il loro debutto lo staff e gli atleti della nazionale italiana Master, una rappresentativa di over35 diretta dal direttore tecnico Aschieri in vista dei futuri Europei Master. Tra i collaboratori tecnici anche il crotonese maestro Rosario Stefanizzi».

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pubblicato in Sport

accademia karate crotoneSi sono conclusi in modo ottimale domenica 6 settembre il 73° e 74° Seminario nazionale kumite e kata dove gli atleti Andrea Marchio, Emanuel Lo Iacono e Francesca Lumare dell'Asd Accademia Karate Crotone, guidati dal maestro Rosario Stefanizzi, sono stati tra i convocati. Pienamente soddisfatto il maestro Enzo Migliarese per l'ottimo comportamento dello staff Akc e per l'abnegazione dimostrata anche in questa occasione. "È stato un seminario molto proficuo sotto il profilo tecnico ha dichiarato il presidente della Commissione nazionale attività giovanile, Salvatore Nastro, al termine dei raduni. Gli allenatori della Cnag (Commissione nazionale attività giovanile), hanno verificato la condizione dei ragazzi svolgendo un programma tecnico di kumite e Kata costantemente supportato, dal punto di vista arbitrale, dal presidente della commissione ufficiali di gara Giuseppe Zaccaro. Nell'usuale incontro con i tecnici, momento, forse, più importante dell'appuntamento, c' è stata la condivisione dei programmi di lavoro e, inoltre, c'è stato un incontro con il dottor Remo Dello Ioio, specialista in psicologia dello sport, con il quale è stato affrontato il problema dell'attenzione e del rapporto coach-atleta. E' stato fatto, come sempre un ottimo lavoro - dice il maestro Stefanizzi – i nostri ragazzi hanno lavorato bene e sodo ma dobbiamo colmare ancora alcune piccole lacune. E' il momento di iniziare al meglio la preparazione – sottolinea il maestro Enzo Migliarese - i nostri impegni nazionali cominciano subito ed altresì dobbiamo fare di tutto per essere presenti ad alcuni appuntamenti internazionali che cominceranno a fine settembre in Germania a Coburg ed in Italia a Follonica, ad ottobre a Rijeka in Croazia e Caorle in Italia e, quindi, cercare di inseguire il più possibile coloro che sono sulla scia dei mondiali in Indonesia".

 

 

 

 

 

Pubblicato in Sport
Pagina 2 di 5