fbpx
Lunedì, 17 Giugno 2024

SPORT NEWS

serieb pallanuotoLa certezza era già venuta dopo la vittoria ottenuta in casa con la diretta pretendente del campionato, la Payton Bari, avvenuta due sabati fa. Ma adesso c'è la matematica. Dopo 41 anni la R.N. Auditore di Crotone conquista la serie "B" grazie a un campionato irripetibile e vinto con merito. Campionato fatto di duro lavoro, impegno, ambizioni e tanta, tanta classe. A partire da quella di mister Arcuri capace in soli due anni di creare un sodalizio che ha fatto dell'unità e condivisione di obbiettivi, la sua forza. Un tecnico giovane ma già ampiamente conosciuto ed apprezzato anche in campo nazionale. Lo definiscono un "pignolo doc" che non ha abbandonato per un attimo l'idea della perfezione nel gioco e della preparazione tecnica dei suoi giocatori eseguita con maniacale puntigliosità. Un allenatore talmente serio e rispettoso delle sue responsabilità, da abbandonare i festeggiamenti della promozione per allenare la squadra giovanile Under 17 che la prossima settimana volerà a Roma per disputare le semifinali nazionali della categoria. Un crotonese che l'Auditore ha cercato per anni. Il presidente Ape e tutta la dirigenza voleva infatti un Aalenatore che avesse qualità umane e tecniche tali da riuscire a concretizzare un sogno.


serieb pallanuoto2Ma la serie "B" è anche e soprattutto la bravura di un gruppo di 20 giocatori che si sono alternati durante tutto il Torneo lavorando insieme senza egoismi. Insomma, atleti con la "A" maiuscola. Ragazzi con storie ed età differenti ma con un'unico obbiettivo: vincere, vincere ed ancora vincere. Questa è la promozione anche del presidente Ape che dopo 41 anni ha ritrovato l'entusiasmo del pubblico e dei giocatori già vissuto sulla sua pelle quando, nel lontano 1975 nella gloriosa Piscina Coni di via Molo Sanità, conquistò, da giocatore, l'ambito salto di categoria. Oggi il sapore è differente, più gustoso perché nato dalla passione di un uomo che ha dato tutto allo sport chiedendo esclusivamente il piacere di vivere giornate come questa. «Missione compiuta ed ora guardiamo avanti» ha più volte ripetuto Ape con gli occhi lucidi dimostrando che, da bravo presidente, già pensa al futuro. Alle ore 15 del 14 maggio 2016, al fischio finale dell'arbitro pugliese Cascone, la Piscina olimpionica di Crotone è esplosa in un canto liberatorio. L'Auditore ha vinto per 16-4 il match più importante ed ha consegnato ai suoi tifosi ed alla città tutta, un altro miracolo sportivo. Atmosfera da brivido: cori, bandiere, spumante e tutti, proprio tutti ad abbracciare tecnico ed atleti. Molte lacrime sui volti di tanti ma soprattutto degli ex giocatori che nel 1975 erano stati protagonisti della promozione. Nascosti tra il pubblico infatti i vari, Giuda, Carcea, Paonessa, Gemelli, i fratelli Amatruda e tanti altri. Tutti uniti a tifare Auditore.

 

serieb pallanuoto3Descrivere il match è difficile perché le emozioni hanno avuto il sopravvento rispetto al gioco. Lo Sport Project ha partecipato alla festa con la sua serietà di squadra che ha onorato l'impegno cercando di opporsi alla "corazzata" Auditore ma oltre le differenze tecniche di collettivo, oggi, nella formazione crotonese sono state le motivazioni a fare la differenza. Dopo un inizio balbettante da parte di entrambe le squadre, tutti aspettavano il primo goal dei padroni di casa. In tribuna si vociferava: "Se segniamo non ci prendono più". Detto fatto. Grande azione del capitano Vincenzo Arcuri e rete. Uno a zero. Piscina in delirio. Interruttore acceso e la Rari è "partita" per la sua strada veloce come un missile. Reti a ripetizione con Amatruda, Oppido, Pantisano e Chiodo e punteggio sul 5-1 alla fine del primo quarto grazie alla rete del barese Pappagallo. Secondo tempo nella bolgia infernale del "catino" crotonese. Ancora reti a "raffica" per i padroni di casa. In goal Amatruda con una doppietta, ancora Vincenzo Arcuri, ed infine il piccolo, grande Cavallaro. Cambio campo sul 9-1, promozione saldamente in tasca. Ultimi due quarti da citare solo per le reti di Amatruda, le due di Arcuri sempre più leader, Bellone, Riganello, per il 16-4 che vuol dire promozione in serie "B".

 

Tabellino.

R.N. AUDITORE CROTONE     16

SPORT PROJECT                          4

R.N. AUDITORE CROTONE: Cortese, Oppido, Chiodo, Amatruda, Arcuri V., Bellone, Candigliota, Riganello, Spadafora, Pantisano, Scorza, Fusto, Cavallaro. Allenatore: Sig. Francesco Arcuri
SPORT PROJECT: Attolico, Balice, Amati, Simone, Vettone, Pappagallo, Vettone P., Pierro, Simone V., Chieco, Cellammare
Allenatore: Sig. Giuseppe Borace

 

Pubblicato in Sport

pallanuoto serie b(Foto: Paolo Pulvirenti) La matematica dice che ancora mancano due partite, che la Rari nantes "Auditore" è capolista con 33 punti in classifica, con 8 lunghezze di vantaggio sulla diretta inseguitrice Payton Bari ferma a 25. È finito qualche minuto fa lo scontro diretto tra Rari nantes "Auditore" e Payton Bari col punteggio di 8 a 4 in favore dei pitagorici: quarantuno anni dopo il settebello crotonese può dirsi nuovamente in Serie B.

 

pallanuoto serie b festaNon dovrebbero presentare, infatti, alcuna difficoltà le prossime due partite che ha in cartello la squadra pallanuotista biancazzurra, in ragione del divario tattico-tecnico mostrato nel corso del campionato. Soprattutto dopo l'ottima vittoria di oggi con i baresi che era in pratica lo scontro diretto per la promozione in serie B. Il settebello pitagorico ha dominato in tutti e quattro i tempi del match chiudendo sempre vangaggio (1-0, 3-1, 2-2 e 2-1).

 

Mai in difficoltà, sempre padrona della vasca, l'Auditore ha dato prova in acqua di essere la migliore formazione di questo girone di serie C. Questi i pallanuotisti che hanno praticamente centrato lo storico traguardo: Cortese, Sibilla, (portieri); Candigliota, Fusto, Cavallaro, Bellome, Riganello (difensori); Spadafora, Scorza, Oppodo P. Amatruda (centro vasca); Chiodo, Pantisano A., Arcuri, Graziano, Lucanto, Poerio (centro boa). L'unica promozione in serie B centrata dai pitagorici è datata 1975 [LEGGI ARTICOLO].

 

 

 

Pubblicato in Sport

rari nantes auditore 1975 2016(Foto a colori: Paolo Pulvirenti) È un'attesa che dura da 41 anni. Dopo la storica promozione del Crotone calcio in serie A, un'altra importante promozione potrebbe essere in dirittura d'arrivo per mano della pallanuoto "R.N. Auditore". La squadra del presidente Emilio Ape, infatti, è a un passo dalla promozione in serie B. Un traguardo che, facendo gli scongiuri del caso, potrebbe arrivare dopo 41 anni. Era il 1975, allora, e nella vasca della mitica piscina Coni, in via Molo Sanità, la Rari Nantes Auditore Crotone conquistò la promozione in serie B.

 

rari nantes auditore 1975La permanenza nella categoria superiore, però, durò un solo anno. A causa dell'inidoneità della vasca, la R.N. Auditore fu costretta a giocare l'intero campionato in trasferta. Una penalizzazione che contribuì alla retrocessione in serie C dell'Auditore. Di quella mitica squadra faceva parte Raffaele Ape, Daniele Paonessa, Elio (Lulu) Corigliano, Vincenzo Foglia, Nicola Morace, Eugenio Corradino Amatruda, Emilio Ape, Francesco Carcea, Alfonso Amatruda, Francesco Giuda, Paolo Cerrelli e Maurizio Barbaro che era il più piccolo della squadra. Allenatore era il grande Mario Casabona di Genova.

 

rari nantes auditore2A distanza di 41 anni, adesso, la R.N. Auditore è chiamata a riscrivere la storia del settebello pitagorico. Sabato prossimo, infatti, si disputerà il terzultimo impegno stagionale che sarà giocato nella Piscina Olimpionica di Crotone alle ore 14. Avversario della capolista R.N. Auditore è il forte Payton Bari secondo in classifica a cinque punti di distanza ma con una partita in meno.

 

Sarà anche un incontro rivincita per il settebello pitagorico che vorrà vendicarsi dell'unica sconfitta (9-7) finora subita proprio contro il Payton Bari in trasferta. Oltre a questo stop, la R.N. Auditore vanta in questo campionato un curriculum di tutto rispetto avendo vinto dieci partite su undici mettendo a segno 152 gol e subendone soltanto 56.

 

checco arcuriNell'assieme si tratta di una formazione composta da under 17 e anche meno giovani, costruita con intelligenza da parte del bravo e preparato tecnico Francesco Arcuri che da due anni è alla guida della prima squadra. Fanno parte della R. N. Auditore: Cortese, Sibilla, (portieri); Candigliota, Fusto, Cavallaro, Bellome, Riganello (difensori); Spadafora, Scorza, Oppodo P. Amatruda (centro vasca); Chiodo, Pantisano A., Arcuri, Graziano, Lucanto, Poerio (centro boa).

 

Spetta ora a questi giovani ripetere dopo quarantuno anni il "miracolo" della promozione in serie B. A differenza di allora (1975) sarà una promozione che non costringerà la squadra a dover emigrare per poter disputare il campionato in casa di serie superiore, in quanto, dopo alcuni decenni, Crotone si è dotata, finalmente, di una vasca Olimpionica dentro la quale è possibile ospitare il campionato di serie B e, volendo, anche di serie A! Ma questi traguardi, si sa a Crotone, si conqustano "a mano a mano".

 

piscina coni4CLASSIFICA DOPO LA 11^ GIORNATA

  1. R.N. Auditore                         Punti 30
  2. Payton Bari                             Punti 25*
  3. Mediterraneo TA                   Punti 19
  4. Sport Project                          Punti 18*
  5. R.N. Taranto 1996                 Punti 16
  6. Fimco Sport                            Punti 13
  7. Bio Sport Conversano           Punti 6
  8. Master Valenzano                  Punti 0

 

(*) Una partita in meno

 rari nantes auditore 1975

 

Pubblicato in Sport

pallanuoto rnauditore 2016 internaContinua la scalata della RN Auditore alla conquista della promozione in serie "B". La formazione crotonese si impone con un sonante 18-2 in casa del Master Valenzano in un incontro senza storia disputato nella piscina comunale di Bari. E' molto difficile giocare contro una squadra così performante. Velocità, tecnica, esperienza e coralità sono il live motive di un gruppo che oramai ha acquisito la mentalità vincente e non patisce lo stress del primato in classifica, un sodalizio che gioca dando spettacolo.

 

Merito di un Tecnico giovane di grande talento e di giocatori seri, impagabili nell'applicazione degli schemi di gioco e di uno "spogliatoio" dove ognuno si sente parte di un progetto ambizioso che forse prenderà forma proprio in questo campionato. Partita a razzo la Rari ha chiuso il primo quarto sul 5-0 con le reti di Amatruda, doppietta, Vincenzo Arcuri, Pantisano e Cavallaro. Stesso copione il secondo tempo, ancora un parziale di 5-1 con tripletta di Scorza e doppietta di Chiodo.

 

Al cambio campo, poco più di un allenamento con una girandola di sostituzioni che però non hanno modificato la qualità complessiva della prestazione. Anche questo un segnale della compattezza tecnica e solidità di tutto l'organico crotonese. Terzo tempo ancora targato Auditore con doppietta di Vincenzo Arcuri e reti di Spadafora e Cavallaro. Ultimo tempo ancora solo Rari ed ancora reti di Arcuri, Spadafora, Poerio, Scorza. Ora si guarda con fiducia al prossimo turno casalingo contro la R.N. Taranto quinta in classifica ed il Bari distante due punti dalla capolista, unico sodalizio avversario nella lotta per la "B", impegnato nella difficile trasferta contro la Fimco Sport.

 

Tabellino.

MASTER VALENZANO                    2

R.N. AUDITORE CROTONE         18

 

R.N. AUDITORE CROTONE: Cortese, Oppido, Amatruda, Arcuri V., Bellone, Candigliota, Riganello, Spadafora, Pantisano, Poerio, Scorza, Chiodo, Cavallaro. Allenatore: Sig. Francesco Arcuri

SSD MASTER VALENZANO: Tangorra, Perchiazzi, Grieco, Cataldo, Roppo, Degioia, Tinella, Prisciantelli, Gigante, Stilla, Pizzutelli, Caringella, Sorrento Allenatore: Sig. De Bellis Michele.


Risultati nona giornata:
Biosport Conversano – Payton Bari = 6 – 9
Sport Project – R.N. Taranto 1996 = 14 – 5
Master Valenzano – R.N. Auditore Crotone = 2 – 18
Mediterraneo Taranto – Fimco Sport = 10 - 5

 

Classifica.
1. R.N. Auditore Punti 24
2. Payton Bari Punti 22
3. Sport Project Punti 18
4. Mediterraneo TA Punti 16
5. R.N. Taranto 1996 Punti 13
6. Fimco Sport Punti 10
7. Bio Sport Conversano Punti 3
8. Master Valenzano Punti 0

 

 

 

Pubblicato in Sport

pallanuoto rnauditore 2016 interna«Nel pomeriggio sabato - informa una nota - in una sede strapiena della Lega navale di Crotone, la R.N. Auditore Crotone ha presentato la squadra che parteciperà al Campionato nazionale di serie "C" di pallanuoto per la stagione 2016. Alla presenza di molte testate giornalistiche e televisive - è scritto nel comunicato - del delegato provinciale del Coni Daniele Pasonessa; il presidente Emilio Ape, il vicepresidente Giuseppe Frisenda, il dirigente Felice Amideo hanno illustrato i programmi per l'annata 2016 che vedrà la Rari tra le favorite per la vittoria. Grandi aspettative nei riguardi di un team che si è ulteriormente rinforzato grazie all'acquisto di due giocatori di grande esperienza come Riccardo Spadafora, 25 anni, già del Tubisider Cosenza in serie «B», «A2» ed «A1» e dell'Acicastello in serie «A2» e di Carlo Bellone atleta con il Volturno in serie «B» ed «A2», R.N. Salerno in serie «A2», Pallanuoto Salerno in serie «B», Acquachiara Napoli in serie «B» e Cosenza Nuoto in serie «B». Un palmares di prim'ordine che potenzia ancora di più il sodalizio crotonese. Ciliegina sulla torta il ritorno di Francesco Graziano dopo anni di stop, atleta che può fare la differenza. E' stato poi proiettato un video che ha ripercorso la lunga storia della gloriosa società pitagorica dalla nascita fino ai giorni d'oggi. Infine il presidente Ape ed il mister Arcuri hanno consegnato le calottine ad ogni componente dell'ampia rosa della Rn Auditore Crotone».

 

 

 

Pubblicato in Sport

Pallanuoto Campionato Regionale Under 13:  il Tubisider è riuscito solo nell'ultimo minuto di gioco a segnare la rete della vittoria.

Pubblicato in Sport
Pagina 7 di 10