Sabato, 15 Agosto 2020

 

SPORT NEWS

Andrea Correggia, candidato sindaco del Movimento 5 stelle di Crotone, «nel portare avanti il disegno di rinnovamento culturale della città – informa una nota –, affronta la tematica dello sport come veicolo di crescita culturale, di inclusione, di sviluppo economico, di intervento pubblico e partecipazione delle associazioni alla realizzazione e alla promozione dello sport nella città di Crotone».

Pubblicato in Politica

Chilometri, fatica e sudore, ma anche soddisfazioni e traguardi: sono tutte “medaglie” che Scipione Pacenza ha guadagnato nella sua carriera d’atleta.

Pubblicato in Sport

I rappresentanti delle società aderenti al consorzio sportivo “Momenti di Gloria” comunicano di aver organizzato una manifestazione pubblica che si svolgerà in piazza della Resistenza il prossimo 18 giugno 2020 a partire dalle ore 9.30.

Pubblicato in Sport

pallanuoto serie b festa“Crotone città dello sport” senza impiantistica sportiva. Il quotidiano economico “Il Sole 24 Ore” ha recentemente pubblicato un’indagine che vede Crotone come la città più sportiva della Calabria. La lunga tradizione dei figli di Milone continua col trascorrere dei secoli, si potrebbe affermare. Onore e merito a quanti praticano sport nella città di Pitagora che con le loro imprese riescono a fare dimenticare per alcuni momenti l’enorme disoccupazione giovanile, l’assenza di servizi quali trasporti su linea ferrata e autostrada, la questione ambientale e quella sanitaria. Un’impresa non facile da parte di coloro che fanno sport in una città da sempre precaria anche come impiantistica sportiva. La Metal Carpenteria Rari Nantes Auditore si accinge a disputare il campionato di Pallanuoto A2 (evento storico per Crotone) e lo dovrà fare per quanto riguarda le partite casalinghe in una piscina la cui copertura è il pallone geodetico il quale non consente al pubblico di assistere agli incontri. All’interno della piscina possono essere ospitati qualche decina di persone. Il settore B dove sorge l’impianto d’atletica tutto può essere considerato tranne che un impianto sportivo essendo la pista ed il terreno di gioco dissestati. Le periferie della città non hanno alcuna struttura sportiva degna di questo nome. Gli unici due impianti sportivi idonei esistenti a Crotone il Palamilone e il Palakro che a turno sono frequentati dalle tante società sportive esistenti. Come se non bastasse è arrivata la notizia, pubblicata da qualche giorno, che è stata sospesa l’agibilità dello stadio Ezio Scida (la vicenda del perché è nota) e quindi il Crotone, formazione di serie B con un recente trascorso in serie A, non ha più uno stadio dove poter disputare le partite casalinghe. Onore e merito, dunque, a coloro che, con enorme difficoltà per l’assenza di adeguate strutture sportive, fanno sport e collezionano successi.

 

 

 

Pubblicato in Sport

crotone aerea portoIl 2016 è stata un’annata Doc per lo sport crotonese. Negli annali degli avvenimenti sportivi si ricorderà il 2016 come l’anno dei successi crotonesi in tutti gli sport. Fare la graduatoria di quale disciplina debba stare al primo posto per traguardi raggiunti non è facile. Una nota in più la merita il Crotone per avere centrato un traguardo storico e inaspettato, la massima serie. Un evento che ha consentito ai crotonesi di non sentirsi cittadini di terza categoria per la mancanza di servizi, sanità inadeguata, trasporti a lunga percorrenza su linea ferrata cancellati, chiusura dell’aeroporto, enorme desertificazione occupazionale e grande crisi economica che ha fatto scivolare Crotone all’ultimo posto nazionale come qualità della vita. C’è lo sport che fa sentire ancora orgogliosi i crotonesi. A metà gennaio 2017 prenderà il via il campionato di pallanuoto maschile serie B di cui fa parte, dopo 45 anni, la R.N. Auditore del presidente Emilio Ape. Un altro fiore all’occhiello di Crotone che grazie al sacrificio disinteressato di giovani nuotatori crotonesi ha raggiunto per la seconda volta un importante traguardo. Il mitico Milone è certamente fiero dei suoi successori. E dal versante della politica sono altrettanto orgogliosi i crotonesi per come sono stati gestiti fino ad ora dalle varie amministrazioni che hanno guidato la città? Crotone conta soltanto “macerie” non per eventi tellurici ma per disinteresse della classe politica locale, regionale, nazionale. Quando in una qualsiasi sede Istituzionale si parla di Crotone sono tutti a menare il can pe’ l’aia, ma nessuna soluzione arriva al traguardo. Al momento l’attuale amministrazione a guida Ugo Pugliese sembra molto attiva nell’essere presente tra i cittadini con manifestazioni e con visite personali in varie strutture, anche presso alcuni reparti dell’Asp di Crotone. Interessante anche ciò che l’attuale amministrazione sta facendo per le politiche sociali. Ma a proposito del lavoro ci sarà un’adeguata presa di posizione da parte della politica locale, unitamente a qualche politico nazionale (Nico Stumpo, Nicodemo Oliverio, Dorina Bianchi, il Ministro Marco Minniti), che travestito da Babbo Natale si ricorderà dei disoccupati di Crotone e da dentro il sacco tirerà fuori qualche investimento per creare occupazione? Attendere non costa nulla. Esiste sempre la possibilità di continuare ad emigrare alla ricerca di un’occupazione. Nell’attesa gli auguri per un buon Natale ed un felice anno nuovo. Comunque vada, ed i cittadini si augurano in maniera diversa, rimane la certezza della ripresa del campionato della massima serie che il Crotone, a detta dei suoi giocatori, intende conquistare qualche risultato positivo in più nel 2017. Le due sole vittorie ottenute all’Ezio Scida contro Chievo e Pescara, i tre pareggi (uno in casa contro la Sampdoria, due in trasferta contro Palermo e Fiorentina) per un totale di nove punti non sono state un percorso idoneo per la salvezza. La società per quanto è dato sapere si sta adoperando per potenziare la squadra in ogni reparto con l’apertura del calciomercato invernale che durerà dal 3 al 31 gennaio 2017.

 

 

 

 

Pubblicato in Attualita'

gran gala sport2«Non si diventa "Città dello Sport" per caso - sottolinea una nota del Comune di Crotone -, ma attraverso la passione, l'impegno, il talento e, naturalmente, i risultati sportivi». Quaranta medaglie tra oro, argento e bronzo conquistate in campionati nazionali in numerose discipline a livello individuale e di squadra, dieci titoli italiani, trentaquattro eventi sportivi di livello nazionale ed internazionale organizzati in città, quindicimila presenze tra atleti ed ospiti nella città di Crotone. Sono questi i numeri, importanti e significativi che, nel 2015, hanno fatto brillare Crotone nel firmamento sportivo nazionale ed internazionale come Città dello Sport e palcoscenico ideale per ospitare eventi sportivi che vanno dalla vela al karate, dallo judo al tennis, dall'atletica al nuoto senza dimenticare il momento magico che la comunità cittadina sta vivendo grazie alle imprese del Crotone Calcio. A brillare sono stati soprattutto gli uomini, atleti e dirigenti delle associazioni sportive, che il Coni Provinciale e l'Amministrazione Comunale hanno voluto premiare e ringraziare, a nome della comunità cittadina, promuovendo il "Gran Galà dello Sport". Evento che, a sottolineare la radice popolare dello sport, si è tenuto nelle vie cittadine. A fare gli onori di casa il presidente del Coni provinciale Daniele Paonessa e l'assessore allo Sport, Claudio Molè. Presenti il vicesindaco Mario Megna, l'assessore alle Politiche sociali Filippo Esposito, l'assessore all'Urbanistica Sergio Contarino, l'assessore alle Attività Ppoduttive Francesco Barretta. Presente, inoltre, il presidente del comitato regionale Calabria del Coni, Maurizio Condipodero. Il raduno delle rappresentative sportive si è tenuto in piazza Duomo dove le squadre hanno ricevuto la benedizione di Don Ezio Limina che ha evidenziato i valori sociali ed etici dello sport. Dopo la sfilata, tra piazza Pitagora e corso Vittorio Veneto, le centinaia di partecipanti si sono ritrovati in piazza della Resistenza dove si è svolta la cerimonia di premiazione condotta da Maria Grazia Grande. Il premio speciale "Romeo Fauci" è stato assegnato al presidente dell'Fc Crotone Raffaele Vrenna quale dirigente crotonese che si è distinto per le capacità organizzative. Premio speciale "Luciano Ciardi" al maestro Salvatore Cammariere, tecnico dell'Asd Ginnastica Magna Grecia e gloria sportiva cittadina. Premi speciali quali speranze olimpiche a Walter Facente e Demetrio Sposato che la comunità si augura di vedere in azione alle prossime Olimpiadi di Rio. Premiati dal Coni anche gli atleti crotonesi che hanno partecipato a campionati mondiali ed europei vestendo la maglia azzurra: Demetrio Sposato (6° posto ai mondiali Classe Optimist di Vela in Olanda), Samuel Sacco (che ha partecipato ai campionati mondiali di Vela in Olanda ed agli Europei in Polonia) e Matteo Verri (che ha vestito la maglia azzurra sia ai Mondiali che agli Europei di Vela). Poi la pioggia dei medagliati nei tornei nazionali. Premiati i vincitori di titoli nazionali: Andrea Marchio, Raimondo Calabretta, Claudia Alia, Antonella Mustacchio e Luigi Galea atleti della ASD Accademia Karate Crotone, Mosè Gerace e Ilenia Pedace della ASD Millennium Crotone campioni italiani di Danza Latino Americana, Daniele Paonessa campione italiano master 65 di nuoto, Beatrice Sposato del Club Velico Crotone campionessa italiana classe Optimist categoria cadetti e come sport di squadra l'Asd Accademia Karate Crotone vincitrice del campionato italiano Master Kumite Femminile. "Diluvio" di medaglie anche d'argento e di bronzo: Pasquale Greco, Massimo La Pietra, Orlando Zannino, Biagio Greco, Salvatore Cimino dell'ASD Accademia Karate Crotone, Rossana Gentile della Judo Milone, Giovanni Locanto della Judo Calabro Crotone, Francesco Tripaldi della ASD Club Atletico Lotta Crotone, Carlo Bellino e Luca Esposito della ASD Martial Kroton Ryu, Alessandro Cortese, Matteo Verri e Demetrio Sposato del Club Velico, Giovanni Paolo Paluccio, Luigi Primerano e Francesco Gallo dell'ASD Ginnastica Magna Grecia ai quali si aggiungono come sport di squadre le medaglie della Lega Navale Crotone (traina costiera) e della ASD Martial Kroton Ryu. Ed ancora premi Coni alla Asd Lavoratori portuali Crotone, unica squadra calabrese partecipante alla massima serie del Campionato italiano bocce, a Marco Balduino e Antonio Albo oro nella Hanum Gym, a Roberto Schiera e Francesco Stancato della Asd Piscina Neysis oro rispettivamente nei 100 stile libero e 100 dorso nel campionato italiano Asi, a Giuseppe Podella e Camilla De Meo della Asd Kroton Nuoto oro rispettivamente nei 50 stile libero e 100 stile libero e 100 farfalla ai Campionati Italiani di Lignano Sabbiadoro. Ancora premi come sport di squadra alla Società danza Magna Grecia per il Campionato Italiano CSEN categoria Hip Hop e alla New Kroton Dance per il Campionato Nazionale CSEN Categoria Sincro. L'Amministrazione Comunale ha voluto premiare le associazioni sportive che hanno dato vita alle manifestazioni sportive organizzate in città sostenute dal Comune: Piscina Olimpionica Città di Crotone, Vespa Club Crotone, Judo Calabro Crotone, A.S.D. Scuola Guardie Krotoniate, A.S.D. Muai Thai Hanuman Gym, Kroton Boxe, A.S.D. Fuori Giri, Club Velico, Lega Navale Italiana Sez. di Crotone, Yachting Club Crotone, A.S.D. Valentino Tennis Club, Moto Club Crotone " Ugo Gallo", A.S.D. G. Carolei Ciclistica Crotonese, Circolo Ricreativo Via Roma, A.S.D. Pallavolo Crotone, Società Bocciofila " Città di Crotone";, Società Bocciofila "Paolo Araldo", A.S.D. Milon Runner, New Team 2000 Basket Crotone, Volontari Polizia Provinciale Crotone e U.I.S.P. Crotone, quest'ultimo riconoscimento alla memoria del Presidente Pino Bevilacqua, recentemente scomparso.

 

 

 

Pubblicato in Sport
Pagina 1 di 2