Venerdì, 27 Novembre 2020

SPORT NEWS

La deputata M5s Elisabetta Barbuto comunica di «avere invitato tutti i colleghi deputati e senatori calabresi, di qualunque schieramento, a far parte di un intergruppo che avrà uno scopo preciso: occuparsi del rilancio delle infrastrutture della Costa Jonica che oggi scontano l'annosa assenza di una adeguata programmazione».

Pubblicato in Politica

«Ancora una volta la Sacal ha voltato le spalle al popolo crotonese che intendeva manifestare nel parcheggio abbandonato ed incustodito dello scalo pitagorico per rivendicare il proprio diritto alla mobilità». È quanto scrive in una nota il Comitato cittadino aeroporto Crotone che comunica il cambio di sede per la manifestazione sulla mobilità prevista per il prossimo 19 giugno che, adesso, si terra’ in piazza della Resistenza.

Pubblicato in In primo piano

«Visto la gravità della situazione dei trasporti nella provincia crotonese e su tutta la fascia ionica, dopo un confronto con il presidente della Provincia di Crotone, Giuseppe Dell’Aquila, abbiamo deciso di organizzare una manifestazione per mostrare alla nostra nazione ed all’Europa come il diritto fondamentale alla libera circolazione sia per noi cittadini spesso solo teorico». È quanto scrive in un comunicato il Comitato cittadino aeroporto Crotone.

Pubblicato in Attualita'

«Il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha pubblicato gli avvisi per presentare manifestazioni di interesse in attuazione del Programma di azione e coesione (Pac) complementare al Pon "Infrastrutture e reti 2014-2020”, approvato con delibera Cipe numero 58 del 1 dicembre 2016 e che si propone gli obiettivi della sostenibilità ambientale, della accessibilità turistica e dell'efficienza logistica integrata».

Pubblicato in Politica

L'assessore regionale alla Pianificazione e sviluppo territoriale, Domenica Catalfamo, in riferimento alle limitazioni degli spostamenti su tutto il territorio regionale in conformità all’Ordinanza del presidente della giunta regionale numero 15 del 2020,  per la prevenzione e gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-2019, informa che «per rendere efficace il blocco dei flussi in ingresso in Calabria, sarà necessario il supporto delle Prefetture per il controllo delle reti di accesso attraverso il coordinamento delle forze dell’Ordine (Carabinieri, Polizia di Stato, Esercito) Anas, Capitaneria di porto, Sacal, Rfi, Trenitalia, Regione Calabria, Province e Città metropolitana (Polizia locale), Anci Calabria (polizie locali), rappresentanti autolinee». 

«Nello specifico, dovranno essere controllate – spiega Catalfamo – le reti d’accesso via gomma al confine a nord: SS106, SS18, strade interne (provinciali, comunali), A2 autostrada; Svincoli: A2 autostrada - SS280 - svincolo Lamezia, Strada statale 282 - svincolo Rosarno. Il Controllo delle autolinee bus (collegamento con Calabria, collegamento con Sicilia, altri collegamenti) comprendono: uscita ogni svincolo A3 (in prossimità innesto con viabilità secondaria). I gestori autolinee dovranno impartire disposizioni su monitoraggio, controllo, comunicazione (la piattaforma Core della Regione Calabria monitora gli spostamenti delle autolinee)».

«Per le ferrovie – rende noto ancora Catalfamo –, oltre al controllo della discesa dei viaggiatori, il controllo su treno sarà così effettuato: tirrenica – controllo stazione Tortora (treni locali ed altri se fermano) e comunque stazione di prima fermata altri treni (diretti, intercity, freccia); ionica: stazione Rocca Imperiale (controllo treni in ingresso- treni locali ed altri se fermano) e comunque stazione di prima fermata treni diretti e intercity». 

«Proseguirà e sarà intensificato – sottolinea l’assessore regionale – il controllo dello Scalo di Lamezia Terme. Per mare: sbarco traghetti diretti a Villa San Giovanni e Reggio Calabria. Controllo anche delle rotte da Salerno, Genova, ed altri porti che giungono in Sicilia e a Messina. L’Anas su richiesta dell’assessore regionale ha immediatamente attivato oltre che i controlli ai varchi, anche i pannelli di divieto a messaggio variabile sull’A2 e sul tratto di Strada statale 106 della Basilicata», conclude il comunicato.

 

Pubblicato in In primo piano

«Riva destra – informa un comunicato –, il movimento nazionale federato a Fratelli d’Italia, non sta a guardare e si fa parte attiva nell’affrontare uno dei più gravi problemi che affligge la città di Crotone e la provincia: la mancanza di infrastrutture adeguate».

Pubblicato in Politica
Pagina 1 di 3