Lunedì, 25 Gennaio 2021

SPORT NEWS

fontanelle via di vittorio crotoneMilioni di ragazzi hanno manifestato giorni addietro in ogni città d’Italia per responsabilizzare i politici affinché si preoccupino di migliorare l’ambiente evitando il continuo inquinamento che sta provocando la morte del Pianeta. Il mondo non è più lo stesso dal versante ambientale. I ghiacciai continuano a sciogliersi a causa dell’aumento della temperatura. Un evento che sta riducendo e di molto le scorte dell’acqua. La siccità anche in Italia è ormai un evento da considerare con il passare del tempo. A Crotone diverse volte la Congesi ha dovuto ridurre l’erogazione del prezioso liquido per l’abbassamento del livello dei laghi. Un allarme che dovrebbe fare riflettere gli amministratori di ogni città perché si interessino ad evitare sprechi d’acqua, anche attraverso fontane e fontanelle. Le fontane di Via G. Di Vittorio a Crotone (di fronte l’Inps) un continuo sgorgare acqua per ventiquattro ore. Una fuoruscita del prezioso liquido che si perde senza essere utilizzato, se non per qualche decina di litri che viene consumata da parte di chi la preferisce all’acqua minerale. In totale, dalle sei fontane sistemate in Via G. Di Vittorio fuoriesce all’incirca una quantità d’acqua di 38.000 metri cubi annui. Il consumo medio annuo per un normale nucleo familiare è, mediamente di 150 metri cubi annui. L’acqua che si spreca dalle fontane di Via. G. Di Vittorio potrebbe soddisfare l’esigenza idrica di 250 famiglie. Non è poca cosa per una città come Crotone, se poi si aggiunge l’eliminazione dello spreco di altre fontane, il risparmio idrico si eleva e si ridurrebbe la bolletta della Congesi nei confronti della Sorical. Per mettere in essere il risparmio idrico sopra citato basta poco: installare in maniera definitiva ai sei tubi dove sgorga l’acqua in Via G. Di Vittorio, e ad altre fontane, un rubinetto che rimane chiuso quando nessuno ha necessità di riempire qualche bottiglia. In altre Città questo è stato fatto. Farlo a Crotone significherebbe dare un segnale importante da parte degli amministratori per la salvaguardia del bene primario mondiale. Se poi si provvede anche a pulire adeguatamente il luogo dove ci si reca per riempire qualche bottiglia d’acqua per renderlo più igienico, sarebbe ancora meglio.

 

 

 

Pubblicato in Attualita'