fbpx
Martedì, 28 Maggio 2024

ATTUALITA' NEWS

CROTONE «Lo sviluppo e il riscatto sociale del nostro territorio continuano a scontrarsi con un grande ostacolo pari a circa 1 milione di metricubi di rifiuti e ogni ambiziosa iniziativa di crescita e di rilancio dell’economia locale resterà illusoria finché quei veleni non verranno definitivamente rimossi». È quanto scrive in una nota stampa Fabio Tomaino, segretario generale della Uil di Crotone.

 

Pubblicato in Politica

«Fortissima preoccupazione»: è quanto esprimono i sindaci di Catanzaro, Cosenza e Crotone, Nicola Fiorita, Franz Caruso e Vincenzo Voce in relazione alle sorti dei quasi cinquecento dipendenti della Abramo customer care, messi in cassa integrazione a zero ore dall'azienda dal prossimo 1 gennaio in seguito al mancato rinnovo delle commesse da parte di Tim.

 

Pubblicato in Calabria

«Da troppo tempo, con una veemenza che meriterebbe miglior causa, il ministro dei Trasporti dice cose inaccettabili contro la presenza democratica e civile di chi rappresenta un baluardo della storia unitaria del nostro Paese. Oggi a lui, con questa piazza, diamo la nostra risposta, più forti e più convinti della giustezza delle nostre rivendicazioni». È quanto dichiarato quest'oggi dal segretario generale della Uil di Crotone, Fabio Tomaino, intervenendo alla manifestazione per lo sciopero generale organizzata a Catanzaro.

 

Pubblicato in Politica

«Sulla situazione di Akrea sembra che si stia creando una confusione voluta». È la reazione del segretario generale della Uil di Crotone, Fabio Tomaino, alla lettera inviata lo scorso 22 novembre dal presidente del cda della partecipata del Comune, Roberto Padula, che diffida l'Ente al pagamento di 2,1 milioni di euro per crediti vantati dall'azienda.

 

Pubblicato in In primo piano

CATANZARO Manifestazioni si sono svolte anche in Calabria per lo Sciopero generale indetto da Cgil e Uil al fine di chiedere al governo un'inversione di marcia sulla legge di bilancio.

 

Pubblicato in Calabria

Informazioni positive dall'analisi dei conti e sulle previsioni per l'anno prossimo, ma ancora nessuna indicazione sul piano di rilancio di Akrea. È questo, in estrema sintesi, il resoconto sui contenuti della prima seduta del tavolo tecnico convocato dal sindaco Vincenzo Voce per trovare una soluzione alla crisi della società in-house del Comune di Crotone che si occupa della raccolta e del conferimento dei rifiuti in città.

 

Pubblicato in In primo piano
Pagina 1 di 5