Domenica, 28 Febbraio 2021

 

 

POLITICA NEWS

«Sono state ore difficili per la città di Crotone. Ma tutti sono stati in prima linea per fronteggiare una emergenza che è stata comunque devastante per la città, che per fortuna non ha registrato vittime ma purtroppo danni ingentissimi». È il commento del sindaco Crotone, Vincenzo Voce, in merito alla visita di quest’oggi del ministro per gli Affari regionali e le autonomie, Francesco Boccia, in compagnia del capo del dipartimento di Protezione civile nazionale, Angelo Borrelli, e del presidente della Regione Calabria facente funzioni, Nino Spirlì. Insieme hanno preso parto anche i parlamentari del territorio Elisabetta Barbuto e Margherita Corrado (M5s), Sergio Torromino (Forza Italia) a un vertice sull’emergenza maltempo convocato dal prefetto Tiziana Tombesi.

«Ho rappresentato innanzitutto questo al ministro Francesco Boccia – puntualizza il sindaco Voce – e al capo della protezione civile Angelo Borrelli. La città ha risposto da subito all’emergenza che si è venuta a creare attraverso la sinergia con la Prefettura, le Forze dell’Ordine, i Vigili del Fuoco, le associazioni di volontariato di Protezione Civile, la Protezione Civile Regionale, uomini della Protezione Civile provenienti da altre regioni, il Comando Polizia Locale e il nostro Centro Operativo Comunale di Protezione Civile. Nessuno si è risparmiato, e colgo l’occasione per rinnovare il ringraziamento a quanti in queste ore sono stati accanto alla gente che ha vissuto difficoltà che io stesso ho potuto verificare sul campo nel corso delle scorse ore. Le istituzioni continueranno a fare il proprio dovere così come ha detto il ministro ma allo stesso ho rappresentato la situazione di difficoltà nella quale ci siamo dibattuti e che richiede un intervento strutturale generale oltre che una rapida disponibilità del Governo a velocizzare le procedure per il riconoscimento dei danni subiti dalle attività produttive, dagli esercizi commerciali, dai privati. Sostegno che non si può limitare soltanto alla contingenza drammatica di questi giorni ma deve essere focalizzato con un’attenzione più specifica sulla città di Crotone. Al ministro ho anche evidenziato i problemi legati all’emergenza epidemiologica e lo stato della nostra situazione sanitaria che richiede interventi specifici».

 

Pubblicato in In primo piano

«La Protezione civile regionale – informa una nota del Comune di Crotone – ha emesso bollettino meteo, livello di allerta “arancione” per oggi 20 novembre 2020 fino alle ore 24 e allerta “rossa” per domani 21 novembre 2020 dalle ore 00.00 alle ore 24».

Pubblicato in In primo piano

Il sindaco Vincenzo Voce ha indirizzato una nota al presidente del Consiglio Conte, al ministro della Salute Speranza ed al presidente facente funzioni della Regione Calabria, Nino Sprilì, avente ad oggetto l'emergenza Coronavirus.

Nella nota si legge: «I dati dei casi di questi ultimi giorni in città e nella provincia di Crotone, ci consegnano una situazione allarmante. Mentre continua il balletto dei commissari alla Sanità che sta ridicolizzando la Calabria in tutto il paese l'emergenza sanitaria nel nostro territorio si fa sempre più stringente. Stiamo facendo tutto quello che in questo momento ci è possibile in collaborazione stretta con l'Azienda sanitaria provinciale. E' cominciata la campagna di screening con i test rapidi gratuiti per le fasce più disagiate della popolazione. Stiamo lavorando per effettuare a quanti più cittadini possibili questa forma di prevenzione. Si stanno accelerando i tempi per l'ospedale da campo che sarà installato nel parcheggio dell'Ospedale».

«Tanti medici e infermieri – sottolinea Voce –, volontari delle associazioni di protezione civile stanno mettendo gratuitamente a disposizione le proprie professionalità. Arrivano contributi da tanti privati. Tuttavia questi interventi, gli sforzi che si stanno producendo sul territorio sono quotidianamente superati da una escalation del virus che sta mettendo in tilt l'intero sistema sanitario crotonese. L'Ospedale cittadino è al limite, il personale medico ed infermieristico, encomiabile, è in forte difficoltà per l'emergenza che si sta creando. Occorre adesso un segnale forte per la città e per il territorio, prima che sia troppo tardi».

Tutto ciò premesso, il sindaco Voce chiede: «Un intervento specifico per la città di Crotone e la sua provincia, potenziare la struttura sanitaria, destinare altro personale medico ed infermieristico, utilizzare strutture ospedaliere pubbliche attualmente in disuso e private per l'ospitalità e all'assistenza dei pazienti covid».

Pubblicato in In primo piano

L’Assemblea dei soci di Confindustria Crotone si è riunita da remoto nei giorni scorsi per incontrare il sindaco di Crotone, Vincenzo Voce, il presidente di Unindustria Calabria, Aldo Ferrara ed il vicepresidente nazionale di Confindustria con delega all’economia del mare, Natale Mazzuca.

Pubblicato in In primo piano

«Nel pomeriggio di ieri, un nutrito gruppo di dirigenti di partito, ai quali si sono aggiunti in diversi nuovi, si sono incontrati in videoconferenza, come oramai previsto dalle normative Covid». È quanto riferisce una nota a firma del Partito democratico di Crotone.

Pubblicato in Politica

«Abbiamo ancora tutti negli occhi e nel cuore l'emozione e la commozione che venerdì ci ha regalato, dentro e fuori dal ring, uno straordinario Tobia Loriga». È quanto scrive il sindaco di Crotone, Vincenzo Voce.

Pubblicato in Sport
Pagina 5 di 10