fbpx
Domenica, 16 Giugno 2024

POLITICA NEWS

consiglio provinciale pariseIl consiglio provinciale di Crotone ha approvato questa sera all'unanimità il bilancio consuntivo 2015. Sette i consiglieri presenti più il voto del presidente a licenziare la risultanza economica dell'Ente intermedio. Con l'approvazione del consuntivo 2015 si dà il via al trasferimento di risorse da parte dello Stato per 12 milioni di euro, già previste nella previsione di bilancio, ma non trasferite proprio per il ritardo con cui si è proceduto all'approvazione odierna. La risultanza economica delle Provincia si è chiusa nel 2015 con un avanzo di amministrazione pari a 487mila euro. Da segnalare ben 8 milioni di tagli ai trasferimenti dello Stato cui si aggiungono altri 4 milioni della Rca. Il costo del personale è stato di 6,3 milioni di euro, voce a cui vanno sommati i 2,3 milioni di euro per il costo a carico della Regione e del Centro per l'impiego. Nel 2015 si registrano inoltre un rimborso mutui pari a 5,9 milioni di euro e gli interessi pagati sugli stessi per 3,73 milioni. Con i trasferimenti dello Stato sbloccati si faranno interventi per altri 4 milioni di euro sulla vialbilità (previsto il completamento della strada per il Petilino), mentre la cifra complessiva impegnata per le strade provinciali è di 8,9 milioni. Tre i punti all'attenzione della seduta, più un ordine del giorno integrativo per discutere della strada statale 106 ionica ricadente nel territorio di compentenza. Il consiglio provinciale ha quindi approvato all'unanimità la cessione del 55% del pacchetto azionario detenuto nella società "Crotone sviluppo" in favore del Comune capoluogo che ha presentato un'offerta di 28.600 euro pari al 25% del valore nominale delle quote. Le azioni della società, infatti, si sono svalutate, dalla data della sua costituzione a oggi, da 650mila euro a 201mila. Il presidente facente funzioni Franco Parise ha spiegato che la normativa nazionale impone alla Provincia di alienare tali partecipazioni. Circa la discussione sulla statale 106, il consiglio provinciale ha abbracciato la proposta del sindaco del Comune di Mesoraca Armando Foresta che chiede alla Regione di coinvolgere l'Ente intermedio nella discusione relativa al nuovo Piano regionale dei trasporti ancora in via d'approvazione da parte delle assise di palazzo Campanella. La proposta del sindaco Foresta intende mettere all'attenzione della Regione l'idea progettuale dell'ingegnere crotonese Antonio Bevilacqua che, per il Megalotto 6, prevede la realizzazione di una nuova arteria che attraversi il Marchesato, anziché l'originaria strada costiera.    

 

 

 

 

 

Pubblicato in In primo piano

incidente isolaBrutto incidente questo pomeriggio, intorno alle ore 14.55, quando una squadra dei vigili del fuoco del Comando di Crotone, è dovuta intervenire sulla Statale 106 jonica nel Comune di Isola Capo Rizzuto, per un incidente stradale tra un autocarro e un'autovettura. Il forte impatto, ha provocato una notevole fuoriuscita di gasolio dal mezzo pesante. L'intervento dei vigili del fuoco è servito alla messa in sicurezza dello stesso automezzo e della sede stradale già invasa dal carburantein ragione della forte pioggia che imperversava nella zona al momento dell'impatto. Sul posto sono intervenuti i carabinieri di Isola Capo Rizzuto e il 118.

 

 

 

Pubblicato in Cronaca

trattori corsoÈ arrivato intorno a mezzogiorno e mezzo davanti al muncipio di Crotone, in piazza della Resistenza il corteo di mezzi agricoli (almeno 8) e autovetture partito questa mattina intorno alle 9 da Ciro' Marina. Ad organizzarlo Nando Amoruso, presidente del Movimento Vita (Viabilita' infrastrutture trasporti ambiente) che con la sua iniziativa intende sensibilizzare istituzioni e cittadini sull'atavico problema della strada statale 106, la famigerata strada della morte. La protesta è stata accolta nella casa comunale dal sindaco Ugo Pugliese che ha ricevuto i colleghi di Melissa (Gino Murgi), di Crucoli (Domenico Vulcano), di Strongoli (Michele Laurenzano) e di Umbriatico (Pasquale Abenante) Hanno aderito alla protesta il maestro orafo Michele Affidato, alcuni consiglieri comunali del capoluogo, associazioni, comitati e privati cittadini della fascia costiera. Presenti Cgil e Cisl con i segretari generali territoriali Raffaele Falbo e Pino De Tursi.

 

nando amoruso gabbiaNando Amoruso, in particolare, ha raggiunto il centro cittadino a bordo di un trattore rinchiuso in una gabbia trasportata sul carrello del mezzo. «È il simbolo di un territorio in gabbia - ha poi detto il leader della protesta - davanti all'immobilismo e alle responsabilità dei politici calabresi per la mancata realizzazione della nuova arteria stradale il cui progetto giace presso il ministero». Il corteo ha percorso i 36 chilometri di distanza che separano i due Comuni, lungo quella statale per il cui ammodernamento Amoruso si sta battendo da anni. La carovana di trattori e' stata scortata lungo il tragitto dalle forze dell'ordine e tutto si e' svolto nella normalita', sia pure con qualche rallentamento del traffico. Quella di oggi non e' la prima iniziativa che il presidente del Movimento Vita promuove a favore dell'ammodernamento della strada satale 106. Nel 2015 si e' fatto letteralmente sommergere dal letame al bivio di Strongoli Marina, sempre nel crotonese. La manifestazione di questa mattina era finalizzata a richiamare, in particolare, l'attenzione sulla necessita' che venga al piu' presto finanziato e realizzato il tratto della strada jonica compreso tra Sibari e l'aeroporto Sant'Anna di Crotone.

 

sindaci sala consiliare 106Giunto in municipio Nando Amoruso e i componenti del comitato, così come quelli delle altre associazioni che hanno aderito sono stati ricevuti nella sala consiliare dove si è tenuto un incontro. Sebbene Amoruso avesse dichiarato l'intento di avviare uno sciopero della fame per sensibilizzare un incontro col presidente della giunta regionale Mario Oliverio, il leader del comitato ha in questi minuti accantonato la protesta radicale dietro l'impegno dei sindaci a sensibilizzare il prefetto sulla questione. Al termine della manifestazione, dunque, i sindaci, i rappresentanti delle organizzazioni sindacali ed il movimento Vita hanno inviato una richiesta urgente di incontro al presidente della Regione sul tema. Nella nota indirizzata al presidente Oliverio a firma di Ugo Pugliese sindaco di Crotone, Domenico Vulcano sindaco di Crucoli, Gino Murgi sindaco di Melissa, Michele Laurenzano sindaco di Strongoli, Rosario Abenante sindaco di Umbriatico, Raffaele Falbo segretario provinciale Cgil, Pino De Tursi segretario provinciale Cisl e Nando Amoruso presidente del movimento Vita si legge: «I sottoscritti sindaci e segretari delle organizzazioni sindacali chiedono un incontro urgente per affrontare la problematica della strada statale 106. Il tema dell'ammodernamento della strada statale 106 non è ormai più rinviabile. Oggi abbiamo vissuto un ulteriore momento di sensibilizzazione collettiva, promosso dal movimento Vita presieduto da Nando Amoruso, che ha ancora di più evidenziato l'importanza che l'arteria assume non solo per il territorio della provincia di Crotone ma per tutta la fascia ionica partendo da Sibari. Il diritto alla mobilità oltre che le condizioni di sicurezza sono elementi essenziali per la vivibilità oltre che per il rilancio del territorio. Le rinnoviamo la richiesta di un incontro urgente non più prorogabile al riguardo».

 

 

 

 

 

Salva

Pubblicato in Cronaca

statale 106 lavoriAnas comunica che - nell'ambito dell'accordo quadro #bastabuche - a partire da lunedi' 17 ottobre 2016 saranno avviati i lavori di ripristino della pavimentazione stradale su alcuni tratti della strada statale 106 Jonica' tra i territori comunali di Crotone e Catanzaro. Nel dettaglio, dal 17 e fino al 15 novembre 2016, nella fascia oraria compresa tra le 7.00 e le 18.00, con l'esclusione dei giorni festivi e prefestivi, sara' in vigore il restringimento di carreggiata e transito consentito sulla corsia libera della strada statale 106 'Jonica', tra il km 219,000 ed il km 285,000. All'approssimarsi delle aree di cantiere vigera' il limite di velocita' di 60 km/h ed il divieto di sorpasso per tutte le categorie di veicoli. Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l'evoluzione della situazione del traffico in tempo reale e' consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all'applicazione VAI Anas Plus, disponibile gratuitamente in "App store" e in "Play store". Inoltre si ricorda che il servizio clienti "Pronto Anas" e' raggiungibile chiamando il nuovo numero verde, gratuito, 800 841 148.

 

 

 

 

 

Pubblicato in Cronaca

incidente strongoliUn incidente senza gravi conseguenze si è verificato questa mattina intorno alle ore 8 sulla statale 106 all'altezza del bivio che collega la Stazione 13 di Strongoli all'arteria stradale. Due i veicoli coinvolti. Per dinamiche ancora da ricostruire una donna a bordo di una panda e una minicooper, su cui procedeva a bordo un giovane, sono impattate creando danni ingenti alle vetture, ma fortunatamente non alle persone secondo quanto appreso. Sul posto, oltre ai sanitari del Suem 118, sono intervenuti i vigili del fuoco di Cirò Marina e i carabinieri della stazione di Strongoli. L'incidente ha causato code e rallentamenti nel tratto di statale, ma la circolazione è adesso tornata regolare.

 

 

 

 

 

Pubblicato in Cronaca

«Aderisco alla iniziativa promossa dal movimento "Vita" che si terrà il prossimo 27 luglio alle ore 17.30 per chiedere l'ammodernamento della Statale 106». Il sindaco di Crotone Ugo Pugliese annuncia la sua adesione. «Il presidente dell'associazione Nando Amoruso con passione e senso civico porta avanti da anni la sua battaglia alla quale sentiamo il dovere di aderire. Il mio invito è alla partecipazione alla manifestazione che rappresenta una richiesta legittima che parte dai territori. Invito alla presenza i miei colleghi sindaci - conclude Pugliese - per dare il senso del sostegno istituzionale alla meritoria iniziativa».

 

 

Pubblicato in Attualita'
Pagina 17 di 21