fbpx
Domenica, 21 Aprile 2024

ATTUALITA' NEWS

«Rilancio del territorio e crescita imprese»: Confindustria Crotone detta l'agenda

Posted On Giovedì, 26 Ottobre 2023 17:40 Scritto da
«Rilancio del territorio e crescita imprese»: Confindustria Crotone detta l'agenda Da sinistra: Bruni, Spanò, Ferrari e Guerri

Sviluppo del territorio e crescita delle imprese: su questi temi si sono concentrati i lavori dell’Assemblea pubblica di Confindustria Crotone, a cui hanno partecipato Alessandro Guerri, dirigente di area dell’Autorità di sistema portuale, Sergio Ferrari, presidente della Provincia di Crotone, e Maria Bruni, assessore alle Attività produttive e turismo del Comune di Crotone.

 

 

Territorio e imprese: per Confindustria Crotone è questo il binario dello sviluppo su cui lavorare, il cantiere su cui continuare a impegnarsi in una fase storica in cui il territorio è interessato da investimenti significativi e le imprese sono chiamate ad affrontare la trasformazione digitale ed ecologica, in un contesto di mercato complesso e variabile.
«Il prossimo 8 novembre ospiteremo nella nostra sede l’assessore regionale Rosario Varì e il dirigente Paolo Praticò per illustrare le prime misure programmate sul Por Calabria 2021/2027 per le quali come Unindustria Calabria abbiamo chiesto una programmazione triennale». Così Mario Spanò, presidente di Confindustria Crotone, ha evidenziato nel suo intervento le azioni in corso a sostegno delle imprese.

«Recente riforma della Zes non comporti ritardi»

«La Zes - ha sottolineato Spanò - rimane uno strumento molto importante per rafforzare azioni di attrazione di nuovi investimenti anche collegati alle potenzialità di sviluppo del Porto di Crotone ed al suo posizionamento strategico nel Mediterraneo per le rotte crocieristiche e per la nautica da diporto. Confidiamo che la recente riforma della Zes non comporti ritardi e vuoti amministrativi. È continua l’attenzione di Confindustria Crotone sullo sviluppo infrastrutturale del versante ionico calabrese». Il presidente Spanò ha invitato il presidente della Provincia e il sindaco a un impegno sinergico per seguire le prossime e delicate fasi di implementazione delle progettazioni finora concluse, sulla Linea ferroviaria ionica, sulla Ss 106, sul porto e aeroporto della città pitagorica.

Nell’agenda di Confindustria l’Area industriale e la Bonifica del Sin

«La riqualificazione dell’area industriale - ha evidenziato il presidente Spanò -, così come di tutte le aree produttive del territorio, deve essere nell’agenda di lavoro degli interlocutori istituzionali locali. La Regione - ha auspicato il presidente Spanò - deve individuare una soluzione e procedere con determinazione per dare una governance qualificata alle aree industriali calabresi e trovare nella programmazione regionale e nazionale le risorse necessarie per una riqualificazione completa delle infrastrutture materiali ed immateriali. Così possiamo veramente attirare investimenti e contenere l’emigrazione dei nostri giovani».
Sulla bonifica Sin, Confindustria Crotone ha nuovamente sollecitato il sindaco Voce ed il presidente Ferrari a operare affinché si creino le condizioni di una ripresa del confronto tra le parti. «Con la nomina del commissario alla bonifica è stato finalmente colmato un vuoto. Ora è necessario agire in sinergia e con un approccio propositivo e risolutivo. I lavori della bonifica non si devono fermare», ha concluso Spanò.

Ferrari: «Provincia è attenta su progettazione»

Il presidente della Provincia, Sergio Ferrari, ha sottolineato il forte impegno dell’amministrazione sui Fondi Pnrr, attraverso la Stazione unica appaltante, e i risultati conseguiti con i progetti aggiudicati alle amministrazioni comunali del territorio crotonese. Ha confermato l’attenzione dell’Ente sul prosieguo della progettazione e finanziamento della Ss 106 e ha informato del recente incontro avuto con il commissario alla Bonifica e l’impegno ad avviare interlocuzioni costruttive.

Bruni: «Conferenza dei servizi per la bonifica dell'ex area Sensi»

Sul porto di Crotone, l’assessore Maria Bruni ha evidenziato la proficua collaborazione con l’Autorità di sistema portuale. Ultimata la fase di caratterizzazione, l’Amministrazione comunale presiederà la Conferenza di servizi per i lavori di bonifica dell’ex area Sensi. L’obiettivo è quello di indirizzare il riutilizzo dell’area allo sviluppo turistico anche legato al diportismo, in una zona della città di grande pregio.

L'attività dell'Autorità portuale su Crotone

Infine il dirigente dell’Autorità di sistema portuale, Alessandro Guerri, ha illustrato i progetti di riqualificazione in corso sul porto. Si è soffermato sugli interventi di caratterizzazione e dragaggio dei fondali del porto vecchio e del porto nuovo ed è stato confermato l’impegno a portare avanti le progettazioni programmate.